Centro NeMo, Amati: “Istituzione risponde a un’emergenza. Nel nuovo ospedale Monopoli-Fasano mi sembra scelta più idonea”

«L’istituzione di un Centro pugliese per malattie neuromuscolari (NeMO) è un’esigenza con caratteristiche di emergenza, perché verrebbe incontro alle esigenze di tanti malati gravi, e la soluzione per la localizzazione l’abbiamo a portata di mano: il nuovo ospedale Monopoli-Fasano. Situato precisamente al centro del territorio regionale, dotato di tutte le unità operative utili alla cura e presa in carico dei malati, possiede dal punto di vista strutturale sia la possibilità di allocazione in parte dell’immobile in costruzione e sia la predisposizione dell’area di pertinenza alla costruzione di un’ulteriore stecca».

Lo dichiara il presidente della Commissione regionale bilancio e programmazione Fabiano Amati.

«I Centri NeMO si occupano di malattie neurodegenerative e neuromuscolari, come la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), l’Atrofia Muscolare Spinale (SMA) e le distrofie muscolari; queste patologie sono ad alta complessità assistenziale e perciò bisognose di cure specialistiche e multidisciplinari.  La Puglia deve certamente continuare nel suo percorso di eccellenza nella diagnosi precoce di alcune malattie neuromuscolari, senza però distrarsi dal raggiungimento degli stessi livelli di eccellenza nell’assistenza di tutte le persone già affette da malattie neuromuscolari e con gravi problemi, purtroppo, sulla più coerente ed efficiente presa in carico, da effettuarsi in un unico centro corredato da tutte le discipline cliniche e diagnostiche necessarie.
Oggi che sono nella condizione di collegare al problema una proposta di soluzione, aperto come sempre ad altre plausibili, posso iscrivere il Centro NeMO nelle prossime battaglie da vincere
».

News dal Network

Promo