Presentazione 3° incontro “Radici” a Gravina in Puglia, sabato 8 luglio ore 19

Si intitola “Ritorno al Futuro: come le scelte odierne condizioneranno il nostro futuro” il terzo degli incontri del ciclo “R.A.D.I.C.I. Reti Attive Dinamiche Interconnesse e Collaborative dell’Io – Le giornate della Recupa” ideato dalle associazioni Laverdevia e da Abap Aps.
 
Ospite della serata è Annalisa Corrado, autrice del libro “Nessi e connessi” (Annalisa Corrado e Rossella Muroni, edito da Il Saggiatore), una sorta di manifesto per leggere il mondo. La realtà ci pone di fronte a una continua «crisi di sistema»: una crisi allo stesso tempo economica, sanitaria, geopolitica, ambientale e climatica. Per far fronte a ogni situazione, questo libro ci mostra quanto sia necessario occuparci di una guardando le altre. Perché tutto è connesso.
 
Le autrici rivelano come l’unico modo per risolvere i problemi sia adottare una visione circolare della vita e dell’ecosistema. Stati, aziende e cittadini devono infatti contribuire al cambiamento, rendendosi innanzitutto coscienti dei legami tra i vari ambiti. Come avviene per esempio con l’economia circolare, che implica innovazione, riprogettazione dei cicli di produzione e consumo, ripensamento degli stili di vita, condivisione, riutilizzo, riparazione e riciclo dei materiali in contrasto con l’idea predatoria del produrre, utilizzare e gettare, propria dell’economia lineare. “Nessi e connessi” invita ad abbandonare la convinzione di essere individui separati. Tutta l’esistenza, dal globale al locale, è in fondo una relazione costante tra individui ed esperienze: solo partendo dall’analisi dei nessi causali che governano il nostro sistema saremo in grado di interpretare il contemporaneo. E solo a partire da questa consapevolezza lo sviluppo della società potrà essere innovativo, davvero sostenibile, democratico, rispettoso dell’ambiente e dei diritti delle persone.
 
Dialogano con l’autrice, Elvira Tarsitano – Direttore generale ABAP Aps e Marcello Mastrorilli – già Dirigente CREA per suscitare un momento di riflessione su come raggiungere l’obiettivo 17 dell’Agenda ONU 2030 – Rafforzare i mezzi di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile.
 
È comprensibile intuire che scelte odierne condizionano significativamente il nostro futuro in diversi modi. Ad esempio, le decisioni che prendiamo riguardo all’ambiente e al cambiamento climatico possono influire sulla sostenibilità del Pianeta per le future generazioni. Se adottiamo misure per ridurre le emissioni di gas serra, investiamo in energie rinnovabili e adottiamo comportamenti eco-friendly, possiamo contribuire a mitigare gli effetti negativi del cambiamento climatico.
 
Inoltre, le scelte politiche ed economiche possono avere un impatto sulla stabilità sociale, sulla distribuzione delle risorse e sulle opportunità per le persone. Decisioni sagge e giuste possono promuovere l’inclusione, la sicurezza la resilienza e la sostenibilità delle nostre società così come l’uguaglianza, l’accesso all’istruzione e all’assistenza sanitaria, nonché lo sviluppo economico sostenibile.
 
In sintesi, le scelte odierne riflettono le nostre priorità e i nostri valori, e possono determinare il tipo di mondo che lasceremo alle future generazioni. È importante considerare l’impatto delle nostre decisioni, cercando di fare scelte responsabili e lungimiranti per garantire un futuro migliore. Favorire la riflessione su questi temi è uno degli obiettivi del ciclo di eventi R.A.D.I.C.I., che mette in contatto persone e idee per progettare un futuro desiderabile e inaspettato per i nostri territori in un luogo di commovente semplicità e bellezza minacciato dall’abbandono, dall’incuria e dal rischio di trasformazione in discarica di rifiuti nucleari, come la Masseria La Recupa di Scandale.

News dal Network

Promo