La Fondazione Di Vagno nel progetto Digitsmart per la valorizzazione del patrimonio archivistico

 Lavorare insieme con un unico obiettivo: custodire e mettere in risalto il patrimonio archivistico e culturale grazie alla digitalizzazione.

È l’obiettivo del progetto di cooperazione transfrontaliera DIGITsmart “Sustainable and smart digitalization in public service sector”, finanziato per 250.000 euro dal Programma Interreg Italia-Croazia 2021-2027.

La Fondazione “Giuseppe Di Vagno (1889-1921)” è partner del progetto insieme con Romagna Tech, in Emilia-Romagna, e la Città di Kastela (partner capofila), situata nella regione croata spalatino-dalmata.

«È con grande entusiasmo che la Fondazione Di Vagno partecipa al progetto europeo DIGITsmart – ha affermato la presidente della Fondazione Daniela MazzuccaPer noi, questo progetto non è solo un insieme di attività, ma rappresenta un impegno collettivo per preservare e valorizzare il nostro patrimonio archivistico e culturale attraverso la digitalizzazione. Rendendo accessibili gli archivi storici alla comunità e alle generazioni future, intendiamo contribuire alla promozione della nostra storia e cultura non solo a livello locale ma anche a livello europeo».

DIGITsmart, finanziato nell’ambito dell’Asse Prioritario 5 (Governance integrata per una cooperazione più forte) del Programma Interreg Italia-Croazia, è incentrato sul tema della digitalizzazione e sul recupero della documentazione archivistico-storica dei partner attraverso l’utilizzo di un approccio congiunto. Il progetto infatti prevede lo scambio di modelli e buone pratiche tra partner e stakeholder pubblici e privati, promuovendo una prospettiva di cooperazione transfrontaliera.

Grazie al progetto DIGITsmart, la Fondazione digitalizzerà parte del suo materiale archivistico storico e culturale (collezioni di libri stampati, collezioni archivistiche, documentarie e iconografiche), rendendolo fruibile alla comunità. 

Il materiale in questione proviene da donazioni o depositi di studiosi e bibliofili, così come da personalità rilevanti per la storia civile e sociale della regione Puglia nel XX secolo.

Il meeting di lancio si è tenuto a Conversano, proprio nella sede della Fondazione Di Vagno. Un incontro per promuovere la condivisione delle buone pratiche di digitalizzazione e di fruizione del patrimonio storico-culturale, sviluppate sia a livello locale sia regionale. 

L’evento ha compreso anche una visita studio alla Biblioteca Civica La Rendella di Monopoli, e una presentazione a Bari, nell’Apulia Film House, dell’Ecosistema Digitale per il Turismo e la Cultura in Puglia da parte di Mauro Paolo Bruno e Vincenza Sentito della Sezione Sviluppo, Innovazione e Reti della Regione Puglia. Alla presentazione ha fatto seguito una visita della casa del cinema e vetrina dell’eccellenza audiovisiva pugliese, e la visione della mostra “CREATURE”, realizzata dalla Fondazione Apulia Film Commission attraverso la digitalizzazione di 36 stampe fine art di manifesti cinematografici del fondo della Mediateca Regionale Pugliese.

DIGITsmart è uno dei 21 progetti finanziati dal primo bando per small-scale projects del Programma cooperazione transfrontaliera Interreg Italia-Croazia 2021-2027. Il Programma sostiene la collaborazione tra le regioni dei due Stati membri finanziando lo scambio di conoscenze, lo sviluppo di prodotti e servizi pilota, e sostenendo gli investimenti attraverso nuovi modelli di business.

Il programma è co-finanziato dall’Unione Europea attraverso il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e dai due stati membri (Italia e Croazia).

News dal Network

Promo