Zaino leggero, percorso felice: l’importanza di viaggiare light durante il trekking

 

In Italia, numerosi appassionati di gite ed escursioni trovano grande soddisfazione nell’esplorare la natura. Il trekking è un’attività benefica per mente e corpo, ma richiede una pianificazione accurata. Quando ci si avventura con uno zaino in spalla, lo spazio è limitato, imponendo scelte difficili prima della partenza.

 

Avere uno zaino leggero durante una sessione di trekking è un principio fondamentale per garantire il successo e il piacere dell’avventura all’aperto. Un peso eccessivo nello zaino può trasformare una passeggiata in una faticosa sfida, mettendo a dura prova la resistenza fisica e la gioia dell’esplorazione: un carico eccessivo può portare a un maggiore affaticamento, disagio e persino al rischio di infortuni. In questa introduzione, esploreremo le ragioni per cui uno zaino leggero è cruciale per una sessione di trekking di successo e come selezionare gli elementi giusti per un’escursione più leggera e piacevole.

 

Gli essenziali del trekking, cosa e come portare i propri oggetti nello zaino
 

–       Abbigliamento leggero e a strati: Optate per indumenti leggeri, traspiranti e a strati. Includete un giubbotto antivento e impermeabile per affrontare eventuali cambiamenti climatici.

 

–       Calzature adatte: Scegliete scarpe da trekking comode e ben adattate ai vostri piedi. Assicuratevi che siano già rodate prima del viaggio, non è mai una buona idea avventurarsi per lunghi percorsi con scarpe mai indossate prima.

 

–       Sacco a pelo compatto: Se prevedete di campeggiare, investite in un sacco a pelo leggero e compatto, adatto alle temperature previste.

 

–       Pod al posto delle sigarette elettroniche: Se siete fumatori, considerate l’uso di sigarette elettroniche a sistema chiuso (quelle con pod) al posto della sigaretta elettronica a sistema aperto . I pod risultano più compatti e leggeri, riducendo così l’ingombro nello zaino rispetto a flaconi e accessori vari.

 

–       Alimenti leggeri e ad alta densità energetica: Selezionate cibi che richiedono poca preparazione e sono ricchi di calorie, come barrette energetiche, frutta secca e pasti liofilizzati sono ottime opzioni per il trekking.

 

–       Filtro per l’acqua o compresse purificanti: Riducete il peso dell’acqua che dovete trasportare portando un filtro o compresse per purificare l’acqua di fonti naturali.

 

–       Kit di pronto soccorso ridotto: Creare un kit di pronto soccorso leggero ma completo con bendaggi, cerotti, antidolorifici e altri articoli essenziali.

 

–       Carta topografica o GPS: Portate una mappa topografica o un dispositivo GPS per orientarvi in modo efficiente durante il trekking.

 

–       Sacchetti per immondizia: Rispettate l’ambiente portando con voi sacchetti per raccogliere i rifiuti e mantenere puliti i luoghi che visitate.

 

–       Attrezzature da cucina leggere: Optate per pentole e utensili da cucina leggeri ma funzionali, come quelli in alluminio. Portate una piccola stufa da campeggio se necessario.

 

In sintesi, ridurre il peso nello zaino è cruciale per garantire una camminata piacevole e meno faticosa. Ogni grammo conta, quindi occorre valutare attentamente ogni oggetto da portare, cercando di optare sempre per soluzioni compatte e leggere ovunque possibile, specialmente se l’intenzione è quella di trasformare l’hobby per il trekking in una vera e propria passione.

 

News dal Network

Promo