A Triggiano concluso il progetto internazionale con giovani volontari turchi

Conclusa l’esperienza di cooperazione internazionale dei giovani volontari turchi a sostegno delle inizia?ve solidali e socioculturali, e per promuovere la ciBadinanza europea a Triggiano.

Il progeBo di cooperazione internazionale ha coinvolto tre giovani volontari turchi  provenien? dalla zona di Ankara, offrendo loro un periodo di servizio volontario europeo  della durata di 12 mesi presso l’organizzazione ospitante EUROSUD di Triggiano. Le lavità  pianificate per i volontari erano focalizzate sulla partecipazione a interven? solidali a livello  locale, con l’obieLvo di sensibilizzare e promuovere lo scambio culturale e la convivenza tra giovani stranieri nelle comunità locali.

L’avvio del progeBo i primi mesi dell’anno scorso, ha comportato la fase di selezione e formazione delle ragazze da parte dell’organizzazione turca. Parallelamente, si è svolta la preparazione all’accoglienza e l’organizzazione delle procedure amministrative e  burocratiche necessarie da parte delle organizzazioni italiane. Durante i primi mesi, le volontarie Sena (22 anni) e Merve (25 anni) e Kemal (24 anni) hanno ricevuto formazione dai tutor dell’associazione EUROSUD e hanno iniziato a partecipare aLvamente alla vita della comunità insieme agli operatori locali.

Il progeBo ha consen?to ai volontari di partecipare a numerose iniziative nelle località di  Triggiano, Capurso e Bari. Le attività includevano la promozione del volontariato e della mobilità giovanile europea, nonché la partecipazione ad iniziative culturali e sociali che  hanno favorito il confronto con i coetanei, sottolineando la profonda comprensione dei conceL di solidarietà e collaborazione, oltre allo sviluppo delle competenze non formali promosse dal progetto.

I volontari turchi hanno preso parte aLva all’organizzazione e promozione di laboratori ed even? ar?s?ci, teatrali, sociali e culturali durante il campo es?vo presso il centro socioculturale dell’associazione Divina Misericordia di Triggiano. Inoltre, hanno sostenuto il recupero scolas?co per minori e le aLvità ludico-didaLche, aggrega?ve e spor?ve presso il centro di aggregazione giovanile Spazio 13 nel quar?ere Libertà a Bari. Il loro contributo è stato cruciale anche per lo sportello informa?vo sul volontariato internazionale di EUROSUD.
L’impegno di Sena e Merve non si è limitato alla formazione. Con dedizione e spirito di solidarietà, le due giovani volontarie turche hanno fornito un supporto tangibile e con?nuo all’associazione Divina Misericordia,contribuendo alla preparazione della mensa quo?diana
e del banco alimentare per le aLvità di recupero e distribuzione di beni, ves?? e cibo a persone in difficoltà. La loro partecipazione aLva nella ges?one della mensa non solo ha alleviato il carico di lavoro dell’associazione ma ha anche contribuito a creare un ambiente
caloroso e inclusivo per tuL coloro che usufruivano dei servizi offer?.
Hanno anche coordinato even? di animazione territoriale, culturali e sociali, tra cui laboratori di lingua inglese, laboratori di cucina turca e momen? di confronto tra le due culture. Inoltre i volontari hanno supportato le aLvità giornaliere di recupero scolas?co e doposcuola di lingua inglese per i minori presso l’associazione Pleiadi a Capurso.
KeBy Cantacessi, dell’associazione “Divina Misericordia Triggiano”, rilascia una breve  dichiarazione in cui afferma: “I volontari internazionali sono una risorsa indispensabile per le  associazioni del terzo seBore presen? sul territorio. Sena e Merve hanno fornito un sostegno
prezioso alle aLvità quo?diane del ristorante sociale.”
La partecipazione dei giovani a tali programmi europei rafforza il loro senso di ciBadinanza  aLva, incoraggiandoli ad impegnarsi in progeL di mobilità, volontariato e solidarietà. Il  confronto con culture diverse permeBe ai giovani di acquisire nuove competenze, sviluppare
l’autos?ma e migliorare la comprensione della diversità culturale.
Durante il progeBo, non sono manca? momen? di svago e diver?mento. Le volontarie hanno  avuto l’opportunità di esplorare le bellezze della Puglia, visitare ciBà come Bari, Brindisi,  Lecce e Taranto, e partecipare a momen? di relax e intraBenimento. Hanno visitato il  Castello di Otranto, passeggiato sulle spiagge di Gallipoli e preso parte a serate di musica e ballo ?piche della Puglia. Queste esperienze hanno arricchito il loro soggiorno e ampliato la loro conoscenza del territorio. Le ragazze hanno anche assaporato la cucina locale, gustando
piaL ?pici come la focaccia barese, i taralli, il riso patate e cozze, e il gelato ar?gianale. Queste esperienze culinarie hanno offerto loro una finestra unica sulla cultura e sulla tradizione gastronomica della regione, rendendo il loro soggiorno ancora più piacevole e memorabile.
L’avvocato Adriano Difronzo, presidente di EUROSUD, dichiara: “Siamo estremamente soddisfaL di questo risultato, che rappresenta un traguardo significa?vo e ci spinge a impegnarci maggiormente per consolidare la collaborazione tra Triggiano e il resto dell’Europa aBraverso progeL di volontariato, cooperazione internazionale e scambi forma?vi reciproci.”
“Ques? sono solo alcuni esempi delle mobilità aLve. Presto par?ranno altri due progeL di cooperazione internazionale con la Georgia, la Polonia e la Turchia, un’opportunità unica per valorizzare le competenze e la ciBadinanza aLva dei tan? giovani coinvol? nelle nostre
aLvità. Un sen?to ringraziamento all’Agenzia Nazionale per i Giovani, responsabile della ges?one dei fondi Erasmus+ per il capitolo “Gioventù.”

News dal Network

Promo