Calcio, l’arbitro Abbattista di Molfetta si dimette: «Finisce un’avventura a causa del pregiudizio»

Arrivano le dimissioni dell’arbitro Eugenio Abbattista di Molfetta. Dopo 41 anni di operato sui campi, il fischietto ha scelto di lasciare il mondo del calcio spiegando le sue motivazioni con un lungo messaggio (un addio) sulla chat arbitrale. Il Corriere dello Sport, oltre a dare l’annuncio del ritiro, riporta qualche pezzo del saluto dell’ormai ex direttore di gara della sezione di Molfetta: «Scendo da un treno impantanato nel puzzo del pregiudizio, soprattutto per dolo e colpa di qualcuno di voi e non solo».

Un chiaro riferimento al servizio mandato in onda da “Le Iene” già nelle scorse settimane e respinto prontamente dai suoi legali. Il fischietto avrebbe preso la decisione di mollare lo scorso sabato 2 Marzo, dopo aver avuto il via libera di poter parlare in pubblico per confutare ogni genere di menzogna affermata nei suoi confronti. L’AIA non ha ancora reso ufficiale la scelta dell’arbitro classe 1982, ma nell’attesa lo stesso fischietto si è occupato di dare la notizia sui social.

Foto: ANSA

News dal Network

Promo