Bari, Barelli (Fi): “grave accusare Piantedosi perché fa il suo dovere”

«L‘accesso ispettivo al comune di Bari disposto dal Viminale è un atto dovuto per i fatti emersi a seguito dell’indagine giudiziaria che ha portato a più di 100 arresti nel capoluogo pugliese. Come è possibile che tale accesso sia considerato da esponenti di primo piano della sinistra un atto di guerra? Come fa la segretaria del PD Schlein a dire che la scelta del ministro Piantedosi è molto grave? Cosa avrebbe dovuto fare nel caso? Girarsi dall’altra parte?». Così ha affermato Paolo Barelli presidente dei deputati di Forza Italia.

«Se l’istituzione responsabile per legge deve intervenire in casi gravi
– prosegue –come appare sia quello che ha investito il comune di Bari, non si deve guardare a quale partito appartiene il sindaco! O si pretende che i comuni con sindaci di sinistra siano fuori da controlli e verifiche?».

News dal Network

Promo