Bari, Biancofiore: “Decaro collabori invece di attaccare piantedosi”

«È incomprensibile l’atteggiamento di chi definisce un attacco alla città di Bari l’accesso al Comune predisposto dal ministro Piantedosi. Come hanno ricordato il sottosegretario all’Interno, Nicola Molteni, e la presidente della Commissione Antimafia, Chiara Colosimo, siamo di fronte alla 137ª ispezione da quando il sindaco di Bari è presidente ANCI. Un’attività che arriva in seguito ad un’ordinanza del tribunale della prevenzione del capoluogo pugliese. Chi vede un intervento a gamba tesa della politica o un atto di guerra, paventando una strategia predeterminata in vista delle prossime elezioni, non fa certamente un servizio ai cittadini che meritano di sapere la verità . Fare chiarezza è doveroso. Sarebbe bello che De Caro definisse questo come atto di legittima difesa contro la criminalità organizzata, non il contrario. Sarebbe normale che da cittadino e da sindaco, in difesa della legalità come ama ricordare, De Caro scegliesse di sostenere con convinzione il provvedimento firmato da Piantedosi, nell’ottica di una leale e opportuna collaborazione istituzionale». Lo dichiara il capogruppo al Senato di Civici d’Italia-Noi moderati, Michaela Biancofiore.

News dal Network

Promo