Calcio Bari, il ritorno di Diaw e Aramu: i biancorossi cambiano faccia in attacco

Sarebbe potuto essere una questione inerente al calciomercato, ma la verità è che siamo a marzo e con un Bari che fatica a fare punti per salvarsi. Sfumato l’obiettivo play-off, i biancorossi devono ritrovare solidità, compattezza e certezze in vista di un finale di stagione davvero complicato. Una delle difficoltà riscontrate dalla squadra di Beppe Iachini è quella di segnare, non un dettaglio nel calcio. Il rispolvero di Gregorio Morachioli ha dato imprevedibilità e fluidità alla fase offensiva, ma non pare essere abbastanza. Il ritorno di Davide Diaw è di fatto una nuova soluzione mai sperimentata, a causa dell’infortunio del giocatore, dall’attuale tecnico del Bari. L’attaccante in prestito al Monza ha forza fisica e anche rapidità, un calciatore completo e capace di poter creare sempre qualche pericolo agli avversari.

Non è un caso che il club l’avesse preso per sostituire l’indispensabile Walid Cheddira, oggi al Frosinone in Serie A. Da tenere in alta considerazione anche il ritorno di Mattia Aramu. L’ex Venezia e il Bari non si sono mai capiti, almeno fino a oggi. Le prestazioni del giocatore in prestito dal Genoa non sono mai state all’altezza in questa annata, ma ora ha l’occasione di riscattarsi. Aramu può giocare uno dei due attaccanti o anche dietro la punta, per far rifiatare un Giuseppe Sibilli in debito d’ossigeno. 

Foto: SSC Bari

News dal Network

Promo