A Noci la Mostra personale di Michele Agostinelli

Rassegna culturale Le pietre che parlano – Il progetto Le pietre che parlano, proposto da Michele Agostinelli e Concetta Antonelli, nasce nell’ambito del rispetto profondo e autentico del territorio, con natura e caratteristiche che gli appartengono.

Nella cornice della natura, che è anche essenza, nasce il progetto della rassegna Le pietre che parlano, in cui l’antica masseria diviene cenacolo per le arti: musica, pittura, attività letteraria, espressioni naturali della creatività dell’essere umano, così come le colture, i boschi, la fauna esprimono la loro biodiversità e la creatività del territorio, quando essa viene curata e protetta.

In questo ambito, domenica 17 marzo l’artista Michele Agostinelli ha inaugurato una retrospettiva delle sue opere: Il canto altrove…

A popolare le opere materiche di Michele Agostinelli, sono, sovrapponendosi su più livelli, frammenti di materiali molto vari: sacchi di caffè, carta, paglia, trucioli di legno, bottoni, pietre, tappeti, reti. Attraverso la materia, la denuncia, il recupero dei materiali e il loro riciclo, il ricorso all’arte come rimedio e richiamo alla riflessione, si è coinvolti e stimolati ad accogliere profondamente, attraverso il linguaggio artistico, un messaggio di risanamento che, passo dopo passo, l’arte aiuta a percorrere.

La Mostra Il Canto altrove, propone 14 opere con misure 50×70 cm,

La mostra è stata inaugurata il 17 marzo 2024 e terminerà il 5 aprile, e sarà visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 12, e dalle 15 alle 18.

L’evento è a ingresso gratuito.

News dal Network

Promo