La consegna di un riconoscimento dell’amministrazione comunale a gli atleti del Canottieri Circolo Barion

L’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli ha consegnato, a Palazzo di Città, un riconoscimento dell’amministrazione comunale agli atleti e agli allenatori del Circolo Canottieri Barion, protagonisti di un promettente inizio di stagione sportiva.

Alla premiazione hanno partecipato il presidente e il direttore sportivo del Barion, Francesco Rossiello e Carlo Quaranta, i responsabili di sezione Nicola Perchiazzi e Maria Cristina Rizzo e gli allenatori Dario Bianchini (canoa), Alessandro Dironzo e Agostino Iurilli (canottaggio).

“In questa città esistono realtà sportive – ha esordito Pietro Petruzzelli che vantano una storia lunga e importante e che hanno accumulato, in anni di attività, un grande prestigio. Una di queste è appunto il Circolo Canottieri Barion che l’amministrazione ha voluto oggi premiare per sottolineare la grande professionalità e il valore sociale di questo sodalizio. Il merito principale di questa società, molto cara ai baresi, è quello di aver saputo avvicinare tante ragazze e ragazzi del territorio agli sport nautici, spesso scoprendo tra loro veri e propri talenti. Questo aspetto è fondamentale perché lo sportivo è una persona dotata certamente di un alto senso civico, che appartiene alla parte sana della comunità e che nel proprio comportamento antepone gli obiettivi collettivi alle esigenze individuali”.

“Premiamo oggi questi giovani campioni – ha spiegato Francesco Rossiello protagonisti di un avvio di stagione folgorante. Questi risultati sono il frutto una politica di programmazione e di investimenti sui giovani che il nostro circolo compie sin dalla sua fondazione, 130 anni fa. Abbiamo ben figurato ai campionati nazionali di specialità, affermandoci anche a livello europeo con diverse medaglie a testimonianza del nostro percorso. Questo significa che il Barion rappresenta una realtà sportiva riconosciuta e consolidata a livello nazionale. Molto del merito va al ruolo svolto ogni giorno dai nostri allenatori, perché sono stati capaci di motivare i ragazzi e offrire loro un’ambiente sano nel quale crescere come sportivi e come persone”.

Carlo Quaranta ha elencato nel dettaglio i risultati ottenuti dalla società: “Siamo appena all’inizio della stagione agonistica e abbiamo già portato a casa molte medaglie: le ragazze hanno vinto il meeting quattro di coppia a Piediluco, Cosimo Caterino si è affermato nei campionati italiani C1 di fondo a Sabaudia e, in campo internazionale, ci siamo assicurati il bronzo, sul singolo femminile e sul doppio, al Memorial D’Aloia”.

In occasione dell’anniversario dei 130 anni dalla fondazione, nel corso della conferenza stampa è stata annunciata l’imminente pubblicazione di un volume che riassume la storia della società.

Questi i nomi degli atleti premiati nelle diverse discipline:

·         Canoa: Cosimo Caterino, campione italiano Gara di fondo di Sabaudia specialità C1 maschile; Alessandra Centrone, medaglia di bronzo nel K1 femminile.

·         Canottaggio: Gabriella Biscardi, Sofia Caliandro, Chiara Tamborrino e Alessandra Quaranta medaglia d’oro al primo Meeting nazionale di Piediluco nel Quattro di coppia femminile U 19 (Alessandra Quaranta è anche bronzo alla gara internazionale Memorial D’Aloja nel Singolo femminile); Pasquale Tamborrino e Leonardo Bellomo bronzo al memorial D’Aloja nel Doppio U 19.

News dal Network

Promo