Presentata nell’ex Tesoreria comunale la 40^ edizione di Vivicittà, la manifestazione podistica organizzata dalla Uisp Bari

E’ stata presentata oggi, nella sala ex Tesoreria del Comune di Bari, la quarantesima edizione di Vivicittà, la storica manifestazione podistica organizzata da Uisp Bari e da Password, in programma domenica 14 aprile a Bari. Alla conferenza stampa, moderata dal giornalista Enzo Tamborra, sono intervenuti l’assessore allo Sport del Comune di Bari Pietro Petruzzelli, la consigliera regionale delegata alle Politiche culturali Grazia Di Bari, la presidente di Uisp Bari Veronica D’Auria e Massimo Grimaldi, presidente designato del Consiglio nazionale Anmco – Associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri.

 La novità più grande di questa edizione, che prenderà il via alle 9.30 di domenica 14 aprile da Largo Due Giugno, è l’abbinamento con la Running Heart, la corsa del cuore: sabato 13 aprile, nel Vivicittà Village, sarà infatti presente il Villaggio della prevenzione, presso il quale sarà possibile effettuare gratuitamente elettrocardiogramma e misurazione della glicemia. Inoltre, in collaborazione con Federfarma Bari, iscrivendosi nelle farmacie convenzionate si potrà effettuare un elettrocardiogramma gratuito direttamente in farmacia. In virtù di questo vero e proprio gemellaggio con la Running Heart, Vivicittà Bari sarà riconosciuta come prima tappa del circuito Fidal “Trofeo Terra di Bari”.

«Se c’è una manifestazione che ci fa pensare alla bellezza della corsa è Vivicittà, la corsa dei baresi, già amatissima quarant’anni fa quando erano davvero poche le persone a praticare questa attività sportiva oggi così diffusa nella nostra città – ha sottolineato Pietro Petruzzelli -. Questa manifestazione, oltre a essere molto partecipata, è anche sempre capace di contaminarsi positivamente con temi di grande rilevanza. L’anno scorso ha lanciato un forte messaggio di sensibilizzazione sul contrasto della violenza di genere, mentre in questa edizione, oltre alla prevenzione e alla cura della salute, poniamo al centro dell’attenzione la tutela dell’ambiente: assieme al Corepla, il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica, avremo una grande attività di sensibilizzazione, durante la corsa e all’interno del Vivicittà Village, per chiedere ai runner di conferire correttamente tutte le bottiglie di plastica consumate durante la corsa, sensibilizzazione che si affiancherà alla normale raccolta effettuata dai volontari. Il nostro messaggio è molto semplice: a Bari si corre rispettando l’ambiente».  

«Sono lieta di essere qui a presentare una manifestazione che rappresenta un pezzo importante della storia sportiva ma anche sociale del nostro territorio – ha proseguito Grazia Di Bari. Come istituzioni abbiamo il dovere di tutelare il benessere di cittadine e cittadini, ed è importante farlo anche attraverso una stretta cooperazione con il terzo settore, le associazioni e anche le realtà private che sostengono questo tipo di azioni. Promuovere il benessere attraverso una festa dello sport vuol dire fare welfare culturale, un approccio che sta diventando sempre più centrale anche a livello europeo e che si affianca, naturalmente, alle azioni in campo medico e al welfare sociale classico. Ringrazio, quindi, tutti gli organizzatori di Vivicittà per l’impegno con il quale promuovono i corretti stili di vita e altri messaggi positivi, con una grande risposta di coinvolgimento da parte della comunità».

«Vivicittà è davvero la corsa più amata dai baresi, non solo per la grande partecipazione che la caratterizza ma anche perché possiede un’efficacia aggregante e comunicativa davvero dirompente – ha affermato Veronica D’Auria -. Non è una semplice corsa, quindi,  ma è un veicolo di messaggi e di valori importanti, un autentico patrimonio immateriale della nostra città. Anche quest’anno c’è grande attesa, e con il Villaggio della prevenzione abbiamo voluto rafforzare ancora di più il binomio tra questa corsa e il concetto di tutela della salute dei cittadini che l’ha caratterizzata anche in altre edizioni».

«Ringrazio la Uisp e tutti gli altri partner che quest’anno rendono possibile l’abbinamento tra Vivicittà, la Running Heart e il Villaggio della prevenzione, sperando che possa essere un progetto pilota da portare anche in tante altre città italiane – ha concluso Massimo Grimaldi . Sabato, presso il Villaggio, avremo tre gazebo in cui sarà possibile effettuare gratuitamente l’elettocardiogramma e anche la misurazione della glicemia, oltre ad avere la possibilità di effettuare un elettrocardiogramma gratuito nelle farmacie convenzionate grazie alla disponibilità di Federfarma Bari. Riteniamo che queste azioni siano un modo per essere più vicini ai bisogni delle persone e per rendere più inclusiva l’attività di prevenzione: è questo il senso del lavoro che faremo insieme».

Come sempre, sarà possibile partecipare alla gara sui 10 km (competitiva e non) e alla passeggiata ludico motoria da 4 km. Il costo dell’iscrizione è di 15 euro, con i quali si riceverà anche il kit gara che comprende la maglia di questa edizione, bianca con rombi rossi, che rievoca le gesta del Bari di Protti e Tovalieri, oltre ai gadget degli sponsor.

Appuntamento, quindi, a domenica 14 aprile per una gara che a Bari ha visto vincere atleti del calibro di Antonio Erotavo e Giacomo Leone e che, soprattutto, farà trascorrere a tutte e a tutti una giornata all’insegna dello sport, della tutela dell’ambiente e della cura della salute.

News dal Network

Promo