Calcio Bari, nuovo scivolone con la Cremonese: adesso la classifica fa davvero paura

Ancora una volta si va in scena con una nuova tragedia sportiva della compagnia teatrale del Bari. Un prologo che presenta la trama con grande semplicità: i biancorossi sono in difficoltà. Lo si vede dal primo minuto di gioco con l’azione pericolosa della Cremonese, che trova l’autorete (si sfortunato) del rientrante Raffaele Maiello anche grazie alla complicità del portiere Brenno, poco reattivo sulla deviazione Beppe Iachini si arrabbia fin da subito, ma c’è ancora tanto tempo per continuare a farlo. Mentre il pubblico pugliese spinge a gran voce la squadra, gli uomini in campo (anche se con enormi difficoltà di manovra) reagiscono con le conclusioni di Davide Diaw e Gregorio Morachioli. C’è però poco in campo da parte dei biancorossi a livello di spirito e animo, mentre la paura è quasi palpabile.

I volti scuri dei calciatori del Bari raccontano il momento negativo e di estrema confusione. La qualità delle due squadre è però lampante: la Cremonese, da squadra matura e con titolari e riserve più che affidabili, gestisce e riparte ogni volta che si presenta l’occasione, mentre il Bari si riversa in maniera disordinata in avanti alla ricerca di una speranza. Quella di solito è l’ultima a morire, ma ci pensa un’iniziativa di Frank Tsadjout a disintegrarla: l’attaccante ospite va via a diversi elementi biancorossi, per poi mettere in mezzo la sfera e far realizzare a Michele Collocolo il più facile dei gol. La partita a questo punto è finita, nonostante il bel gol nel recupero di Malcom Edjouma. Ancora una sconfitta per un Bari piccolo e in netta crisi, adesso zona play-out e retrocessione sono molto vicine.

Foto: La Gazzetta del Mezzogiorno

News dal Network

Promo