Bari: consiglieri Fdi Puglia, Emiliano assente in aula ed ex assessore Maurodinoia ancora in Pd

«Nel primo Consiglio regionale dopo la pesante scossa giudiziaria, che ha coinvolto Comune di Bari e Regione Puglia per voto di scambio e che ha portato alle dimissioni l’assessore Maurodinoia e la rottura del campo largo, ci aspettavamo che il presidente Emiliano venisse in Aula per assumersi la responsabilità politica di quanto stava accadendo e chiedesse scusa ai pugliesi per aver leso l’immagine della Puglia, a livello nazionale, facendola diventare un modello di trasformismo clientelare. Non solo, ci aspettavamo che la presidente del Consiglio, Capone, comunicasse che la Maurodinoia aveva lasciato il gruppo del Pd per aderire al misto, anche per dar seguito alle sue dimissioni dalle cariche del partito, dove è stata eletta, tenuto conto che i fari della Procura di Bari sono accesi anche sulle Regionali del 2020. Invece, nulla: Emiliano assente e la Maurodinoia sempre nel Gruppo del Pd».


E’ quanto sottolineano i consiglieri di Fratelli d’Italia alla Regione Puglia (il capogruppo Francesco Ventola e i consiglieri regionali Luigi Caroli, Giannicola De Leonardis, Antonio Gabellone, Renato Perrini e Michele Picaro).

“È la morale double-face, quella tipica del centrosinistra – sostengono – pronta a puntare il dito e dare lezioni di etica, quella che a parole dicono di voler addirittura scrivere in un codice, ma poi di fatto nelle stanze del potere continuano a gestire tutto con le stesse logiche e gli stessi sistemi, magari convinti che prima o poi si calmeranno le acque e tutti dimenticheranno. Ma lo spettacolo osceno e decadente, che oggi abbiamo visto in aula, con una Giunta ridotta ai minimi termini e molti consiglieri regionali di maggioranza in fuga, basta a ricordare a tutti i pugliesi che questa maggioranza rosso-gialla – concludono i consiglieri di Fdi – non merita la loro fiducia e che Bari, Lecce e la Puglia hanno bisogno di voltare pagina».

Maurodinoia, che rimane consigliera regionale, si è dimessa giovedì scorso dalla carica di assessora ai Trasporti dopo la notizia che è indagata nell’inchiesta della Procura di Bari sul presunto voto di scambio.

News dal Network

Promo