Bari: Donno (M5s), confermiamo sostegno a candidatura Laforgia a sindaco

«È necessario mettere da parte i personalismi e gli interessi di partito; il Movimento 5 Stelle ha rinunciato sin dall’inizio a indicare un proprio nome come candidato sindaco della coalizione e ha scelto Laforgia come il candidato più autorevole e più convincente rispetto alla sfida che si prospetta a Bari. La nostra è stata una scelta motivata dalla volontà di perseguire il bene di Bari e la migliore prospettiva per i cittadini baresi. Confermiamo convintamente il nostro sostegno alla sua candidatura».

Così in una nota Leonardo Donno, deputato del Movimento 5 Stelle e coordinatore regionale Puglia, a proposito di quanto affermato questa sera da Michele Laforgia, che era uno dei due candidati alle primarie del centrosinistra previste per domenica scorsa, annullate all’ultimo momento. Questa sera il penalista ha affermato di rimettere la sua disponibilità alla candidatura a sindaco «alle stesse forze politiche che me l’hanno chiesta e l’hanno sostenuta, almeno fino ad oggi, e cioè la Convenzione per Bari 2024 e il Movimento 5 Stelle».

«Apprezziamo le parole e il grande impegno di Michele Laforgia, candidato sindaco alle amministrative di Bari”, aggiunge Donno. “La sua disponibilità a rimanere in campo dimostra la serietà e la coerenza di chi ha a cuore il futuro della città. Da parte nostra – continua l’esponente pentastellato – c’è stato un percorso di lealtà, coerenza e trasparenza, nel pieno rispetto dei nostri principi e valori. Abbiamo ribadito più volte la necessità di un rinnovamento per Bari, soprattutto alla luce delle recenti e gravissime vicende giudiziarie. La sfida che ci apprestiamo ad affrontare richiede coraggio e la necessità di un atto di forte responsabilità verso i cittadini baresi».

«Abbiamo accettato anche le primarie – ricorda Donno – pur di favorire l’unità. È stato ampiamente spiegato anche da Laforgia che non sussistevano più le condizioni perché si potessero svolgere a seguito della seconda inchiesta che ha allargato l’area grigia della ‘mala politica’. Ancora oggi, peraltro, il Partito Democratico non ha fornito elementi ostativi alla candidatura di Laforgia, ritenuto autorevole e stimato da tutti. Chiediamo quindi di fare una scelta per il bene della comunità barese e per evitare di consegnare la città alla peggiore destra. Auspichiamo quindi – conclude – che ci possa essere una convergenza sul nome civico di Laforgia».

News dal Network

Promo