Bari, Leccese: “spero che decisione Laforgia non sia perdita tempo, mai accordi con Sud al centro”

«Il tempo stringe. Spero che rimettersi nelle mani delle forze politiche che hanno fatto saltare le primarie di domenica non sia una ennesima perdita di tempo». Così Vito Leccese, uno dei due candidati a sindaco di Bari del centrosinistra che avrebbe dovuto concorrere nelle primarie di domenica scorsa, poi annullate, in replica all’annuncio di ieri di Michele Laforgia (l’altro concorrente) che ha detto di voler rimettersi alle decisioni dei partiti, dei movimenti e delle associazioni che hanno sostenuto la sua candidatura e cioè a convenzione Bari 2024 e Movimento 5 Stelle.

«Se non ci fosse in ballo il futuro della città – aggiunge Leccese – sarebbe perfino divertente assistere a questo che è diventato un balletto tra passi indietro dichiarati in conferenza stampa e contraddetti un attimo dopo sui social. Il bene della città impone però la fiducia. Devo comunque ricordare a tutti che mancano 28 giorni – evidenzia – al termine per la presentazione delle liste per elezioni che, spero finalmente sia chiaro a tutti, si faranno. Sono costretto a precisare una cosa per me personalmente molto importante: non ho mai fatto accordi con Sud al Centro. Ho incontrato alcuni referenti del movimento così come ha fatto Laforgia. Anzi, li ha incontrati prima lui, che a differenza mia disponeva probabilmente di qualche informazione in più sull’inchiesta in corso. Detto questo, non ho mai chiesto né ricevuto nessun appoggio formale», sottolinea.

«Ho solo presentato, come con tutti gli altri interlocutori, le mie idee per la città. A questo punto, essendo il candidato del Partito Democratico, dei Verdi e di altri movimenti civici – conclude Leccese – mi confronterò con loro per assumere le più rapide decisioni».

News dal Network

Promo