Bari: negati servizi igienici ai carabinieri in servizio

Gravi disagi igienico-sanitari per i carabinieri in servizio a Bari. È quanto denuncia il Segretario Generale Provinciale Luca Specchia del sindacato NSC dei carabinieri, in riferimento ad un episodio avvenuto nei giorni scorsi presso la caserma della Compagnia Carabinieri di Bari Centro.

«Nel 2024 viene ancora negato l’uso dei servizi igienici ai militari in servizio creando grave disagio fisico agli stessi durante l’espletamento del turno di lavoro” dichiara Specchia. L’episodio riguarda l’equipaggio del N.O.R.M. di Bari che, durante il servizio, ha richiesto di poter utilizzare il bagno all’interno della caserma, ricevendo però un secco diniego dal militare di guardia. Pur possedendo la chiave di un locale perfettamente funzionante, il militare ha riferito di dover rispettare l’ordine del comandante di non far utilizzare i servizi igienici ad altri militari” spiega il sindacalista. Costretti a lasciare la caserma, i carabinieri hanno poi dovuto espletare i propri bisogni fisiologici presso una stazione di servizio. L’aspetto igienico-sanitario deve essere tra le priorità del datore di lavoro per la sicurezza e il benessere dei dipendenti, come previsto dalle norme vigenti” ricorda Specchia, esprimendo sconcerto per l’accaduto. Il sindacato si dice certo che il Comandante Provinciale prenderà rapide decisioni per garantire la tutela e la sicurezza di tutti i carabinieri, vigilando sul rispetto delle norme anche all’interno delle caserme». (Fonte: infodifesa.it).

News dal Network

Promo