A Bari l’Exultet Festival, simbolo della fede medievale

«Con grande gioia diamo avvio al festival dedicato ai preziosi rotoli dell’Exultet custoditi nel museo diocesano di Bari. Sarà l’occasione per riflettere sulla profondità della nostra storia e sulla vitalità della fede che ha permeato la nostra comunità nel corso dei secoli” – a dichiararlo è l’arcivescovo di Bari e Bitonto, monsignor Giuseppe Satriano, riguardo ll’Exultet Festival che si terrà a Bari dal 21 al 27 aprile prossimi.

Gli Exultet, lo ricordiamo, sono rotoli liturgici che annunciano il mistero della risurrezione del Cristo e la redenzione dell’intera umanità. Le pergamene venivano srotolate, durante il canto dell’annuncio di Pasqua, dando la possibilità ai fedeli di seguire il significato delle parole del canto liturgico attraverso le immagini.

“I rotoli dell’Exultet rappresentano un tesoro inestimabile della cultura cristiana e incarnano una delle forme più elevate dell’arte medievale – continua Satriano – Attraverso le illustrazioni ricche di simbolismo religioso e civile, ci offrono uno sguardo privilegiato sulla devozione e la genialità di chi li ha prodotti”.

 Il festival sarà occasione per “immergerci nella profondità della spiritualità medievale e cogliere gli echi di una fede viva, pulsante e quotidiana, ispiratrice di straordinaria bellezza”. “Incoraggio tutti a partecipare attivamente agli appuntamenti in programma e auspico che possiamo trarne ispirazione e arricchimento per una esperienza significativa per l’intera comunità”, conclude l’arcivescovo. (Fonte: Ansa)

News dal Network

Promo