Trasferimento provvisorio mercato di Valenzano, sospesa l’assegnazione dei posteggi

Dopo il “caso Santo Spirito”, che il Dirigente del Suap del comune di Bari ancora non si decide a voler risolvere nonostante abbia di nuovo ripetuto l’impegno ad incontrare le associazioni di categoria per riportare quelle assegnazioni nel solco della legge ripetutamente violata, anche a Valenzano qualcuno ci ha provato, restando amaramente deluso, isolato ed ai margini. La richiesta di taluni soggetti di procedere per sorteggio per l’assegnazione dei posteggi al mercato di Valenzano è, infatti, andata a buca. Un tentativo temerario con una proposta avanzata, peraltro, addirittura da sedicenti rappresentanti di categoria; gli stessi che ci hanno “provato” a Bari per poi essere amaramente “beffeggiati” dalla Regione Puglia che ha, invece, dato ragione ai due Rappresentanti di Fiva-Confcommercio e di CasAmbulanti, signori Andrea Nazzarini e Savino Montaruli, riconoscendo appieno le regole e le disposizioni per l’assegnazione dei posteggi mediante scelta ed anzianità.

Le assegnazioni previste già dai giorni scorsi a Valenzano sono state dunque rinviate ad altra data. Nelle more sarà ripubblicata la graduatoria secondo le norme che sono state definite dalla Regione; le stesse da sempre affermate da Fiva e CasAmbulanti al fine di garantire i diritti acquisiti dagli Operatori. Fallito anche il tentativo di chi ha confuso le norme del trasferimento di un mercato con quelle relative ai bandi per le riassegnazioni dodicennali, quando e se saranno fatti. Ridicola la posizione di chi avrebbe addirittura voluto penalizzare gli Ambulanti in possesso di furgoni che non avessero caratteristiche tali da determinare, di fatto, la chiusura delle attività ambulanti. Grazie alla concreta, fattiva e competente partecipazione dei due Rappresentanti Nazzarini e Montaruli ad entrambi gli incontri in sala consiliare al comune di Valenzano, il tutto è stato riportato nel solco della legge.

«Si è evitata un’altra sciagura che, come per il comune di Bari, sarebbe poi tutta ricaduta sugli Operatori del mercato. Grazie ai nostri interventi, a Valenzano sono state garantite a tutti gli Operatori del mercato le superfici necessarie per l’esercizio delle loro attività nella nuova area mercatale, obbligando il comune ad un ripensamento sulla sua decisione di non aumentare le vecchie dimensioni dei posteggi» – hanno concluso i due Rappresentanti.

News dal Network

Promo