Al Liceo “Amaldi” si celebra la Giornata mondiale del libro 2024. Il libro, strumento di unione e condivisione.

Martedì 23 aprile 2024 è stata la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore.

È stato l’Unesco, nel 1995, a individuare nel 23 aprile, giorno della morte di tre famosi scrittori nel 1616 (l’inglese William Shakespeare, lo spagnolo Miguel de Cervantes e il peruviano Inca Garcilaso de la Vega), la data ideale per celebrare il libro. 

In Italia, in questa data, si festeggia san Giorgio, mentre a Barcellona si celebra san Jordi (patrono della Catalogna). In Spagna è tradizione regalare libri e rose per celebrare l’amore e la cultura e la città, per un’intera giornata, si ricopre di libri e fiori. 

Incuriositi da questa tradizione, anche gli studenti della classe 1B del liceo “E. Amaldi” di Bitetto hanno svolto una piccola attività, proposta dalla docente di lettere, nella quale si sono scambiati un libro e un fiore o un dolcetto. Sono quindi idealmente salpati su “Una nave di libri per Barcellona”, in partenza anche quest’anno da Civitavecchia, per unirsi alla festa dei libri e delle rose.

Questa attività è stata utile e ha avuto un impatto positivo, perché oltre a donarsi un libro, i ragazzi si sono scambiati un sorriso, dando inizio ad una nuova avventura tra le righe di un buon romanzo. 

Inoltre, ha generato curiosità per nuovi generi letterari e voglia di scoprire qualcosa in più su ognuno dei compagni di classe. 

Il libro rappresenta uno dei doni più belli, perché chi regala un libro lo fa con il cuore. E la lettura è una delle chiavi indispensabili per il progresso dell’umanità e per la costruzione di un futuro ricco di conoscenza e curiosità.

Sofia Dominga Rizzi & Gabriella Marziliano, classe 1B, Liceo “E. Amaldi”, Bitetto

News dal Network

Promo