“La tornanza” alla libreria Laterza la presentazione delle storie di tornanti, sogni e successo nel volume di Antonio Prota e Flavio R. Albano

Più che un libro un’idea, una filosofia, un vero e proprio movimento culturale. È “La Tornanza. Ritorni e innesti orientati al futuro”, il volume di Antonio Prota e Flavio R. Albano ( Laterza Edizioni) che sarà presentato venerdì 10 maggio alle 18.00 alla libreria Laterza di Bari (Via Dante Alighieri 49). I due autori dialogheranno con la giornalista Enrica Simonetti (La Gazzetta del Mezzogiorno).

Il libro, edito da Laterza Edizioni, celebra le storie straordinarie di persone che hanno deciso di partire in cerca di opportunità professionali, formative e di successo, per poi tornare alle proprie radici e contribuire attivamente alla costruzione di un cambiamento positivo nella propria comunità di origine. Il tornante è la stella cadente che illumina la via, è un seme che sa riconoscere la terra per la sua crescita, è la porta aperta sul mondo. C’è chi è tornato per ridare vita a un’antica masseria e ha riportato alla luce un gelso ormai spento, chi è emigrato in Canada a 17 anni e da allora, ogni anno, torna in estate sui Monti Dauni come se l’Italia si racchiudesse tutta lì, chi ha esportato la sua idea di turismo negli Stati Uniti e chissà, se fosse stato un tornante, come avrebbe stravolto il suo piccolo paese siciliano. E ci sono tanti altri aneddoti e riflessioni in cui, a fare da bussola, è la cultura del sogno. Perché “i tornanti sono portatori sani di sogni e di consapevolezza”.

“La Tornanza si muove attraverso le profondità delle relazioni umane e della connessione con la propria terra, esplorando il desiderio innato di ritorno che definisce il nostro rapporto con i luoghi e con noi stessi. Il tornante, protagonista di questa narrazione, non è solo chi ritorna, ma chi porta con sé la trasformazione, un nuovo modo di vedere, un futuro rinnovato per la comunità che riabbraccia”, dichiara Flavio R. Albano .“È un viaggio umano e geografico, che riscopre le radici e le proietta verso un domani possibile e vibrante di cambiamenti e speranze. Un libro che invita a riflettere su cosa significa realmente tornare, non solo a un luogo, ma alle essenze della nostra esistenza”.

“La Tornanza è un inno alla riscoperta delle nostre origini e al potenziale trasformativo del ritorno – aggiunge Antonio Prota -. Quest’opera ci guida attraverso storie di chi, dopo aver viaggiato e vissuto lontano, sceglie di tornare alle proprie radici con una nuova visione. Ogni ritorno è descritto come un flusso di energia e idee che rinnova e arricchisce, sfidando la staticità del conosciuto. Il libro celebra il valore della connessione personale e culturale con il proprio territorio, mostrando come il tornante, il protagonista di questi ritorni, diventa catalizzatore di cambiamenti significativi e costruttore di comunità più resilienti e inclusive. Un’esplorazione profonda di come il ritorno possa essere una fonte di innovazione sociale e culturale”.

Centosessanta pagine arricchite da scatti d’autore, che portano il lettore altrove per tornare con la mente e con il cuore a casa. Tutti i capitoli sono legati da un unico filo conduttore: la riflessione – filosofica, sociale, culturale – sollecitata da un incontro, il desiderio di fare qualcosa per la propria terra.

Ma La Tornanza non è solo un libro. È un progetto editoriale che include anche un video podcast itinerante, che ha condotto gli autori in un viaggio nelle terre dei tornanti, nei borghi spopolati tra Puglia, Campania, Basilicata e Calabria. Un itinerario umano e geografico tra storie di determinazione e coraggio, che riscopre le radici e le proietta verso un domani possibile e vibrante di cambiamenti e speranze. Il trailer del podcast è disponibile dal 24 aprile su tutte le principali piattaforme e dal 21 maggio sarà possibile ascoltare anche le storie dei tornanti. Se ne possono raccontare a migliaia. Tutte diverse. Ma tutte con delle caratteristiche comuni a partire dall’amore per la propria terra e dalla volontà di riscattarla.

Grazie ai diversi linguaggi multimediali utilizzati, l’obiettivo de La Tornanza è raggiungere più persone possibili e dar vita a un vero e proprio movimento culturale, che possa impattare nei luoghi di origine per combattere lo spopolamento nei borghi, riducendo gli squilibri tra le economie, attraverso lo sviluppo di una visione sostenibile e condivisa di futuro che giunga fino alle periferie. Una visione di Italia che parta dall’essenza dei Borghi come entità in grado di veicolare e valorizzare i valori fondamentali del patrimonio culturale locale.

Ed ecco che al libro e al podcast si affianca anche il riconoscimento “La Tornanza” dedicato alle straordinarie storie di individui che, partiti in cerca di opportunità professionali, formative e di successo, hanno scelto poi di tornare alle proprie origini e contribuire attivamente alla costruzione di un cambiamento positivo nella propria comunità. Un riconoscimento che gli autori del libro doneranno ai tornanti con l’obiettivo di ispirare altri a seguire le proprie ambizioni e a contribuire attivamente al proprio contesto sociale . Una dimostrazione che il successo degli altri può diventare un potente motore per la crescita e il progresso della propria comunità.  Le idee e le sensazioni stimolate da nuove realtà diventano un seme di rigenerazione.

Gli autori del progetto

Flavio R. Albano, già ricercatore e docente a contratto di Economia e Gestione delle Imprese per l’Università di Bari e di Brand Management nel Master MBA dell’Università della Basilicata, oggi è un imprenditore e da diversi anni si occupa di marketing e innovazione digitale. È stato autore di libri, pubblicazioni scientifiche e relatore in diverse conferenze internazionali.

Antonio Prota è esperto di turismo e marketing territoriale, con importanti attività imprenditoriali e manageriali svolte in Italia, Africa, Caraibi e Stati Uniti. Attualmente è presidente del Contratto di Rete Greenroad.it, un modello di green economy per la crescita eco-compatibile dei territori. È stato vincitore del premio OK Italia Unicredit 2011, Premio Neruda award 2017, autore di libri e relatore in diverse conferenze internazionali.

News dal Network

Promo