Presentazioni di libri, musica e visite guidate a Bari Vecchia nel terzo weekend della rassegna “Giardini di Pietra”

Si prospetta un intenso viaggio tra storia, architettura, tradizioni e poesie il prossimo fine settimana della rassegna di eventi “Giardini di Pietra – luoghi, versi e storie di Bari Vecchia” promossa dall’Aps Martinus e realizzata per promuovere la conoscenza della storia, dell’arte, dell’architettura e delle tradizioni di Bari vecchia e per raccogliere fondi destinati al restauro della chiesa di San Martino, riaperta dopo 60 anni dall’associazione promotrice. 2 pomeriggi dedicati a presentazioni di libri con approfondimenti, letture sceniche e momenti musicali nella suggestiva corte Bianchi Dottula (strada dei Dottula n.10), recentemente restituita al suo antico splendore, e che l’associazione promotrice vuole rendere un palco popolare a cielo aperto dove realizzare eventi e incontri culturali.

Si parte venerdì 17 maggio dalle ore 18.00 con la presentazione del volume “Bari una e mille – un viaggio nelle pietre e nell’anima” (ed. Grecale) del prof. Giuseppe Micunco, direttore dell’ufficio laicato per la diocesi di Bari e scomparso nel 2020. Il libro, uscito postumo, è suddiviso in diversi itinerari e si configura come un viaggio esteriore e interiore che parte dalla storia antica della città e si estende a contemporanea cogliendo tutte le trasformazioni che hanno fatto di Bari una città internazionale. L’evento, a cura dell’Aps Zefiro (rassegna Oltre il libro, che farà nuovamente tappa nella corte il 24 maggio), prevede gli interventi di Giancarlo Liuzzi (Aps Martinus), Carol Serafino (Bari e) e di Michele Sicolo (archeologo) che mostrerà delle interessanti immagini di alcune campagne di scavo che ha seguito personalmente in diverse zone della città.

A seguito dell’incontro è prevista la visita della chiesa di San Martino. Sabato 18 dalle ore 18.00 è invece il turno dell’evento “Dalle chelandie a Pasolini – Bari mille anime unica meraviglia” dialogo in poesie e musica con i libri “Chelandia!” (ed. Centro Studi Baresi) dello scrittore e poeta Michele Aprile, una baraonda di soffi musicali che, con ritmi e termini dialettali ricercati accompagna in un tempo fuori dal tempo e dell’antologia “In Puglia” (ed. Giulio Perrone) dell’autore Piero Meli, un caleidoscopio di luoghi e di suggestioni narrative nel quale i luoghi della Puglia vengono “raccontati” da diversi autori del 900, il capoluogo viene narrato dalle parole di Pier Paolo Pasolini. Il dialogo sui due libri sarà intervallato da letture sceniche di brani di Pasolini a cura dell’attore e regista teatrale teatrale Pierluigi Morizio, da poesie in dialetto recitate dagli esperti di storia e tradizioni baresi Gigi De Santis e Felice Giovine e da brani musicali in dialetto a cura del cantautore Rodolfo Ventrella. Ingresso libero. Domenica 19 alle ore 17.30 è invece prevista la visita guidata “Bari bizantina” dell’associazione PugliArte: dalla chiesa di Santa Maria del Buonconsiglio alla chiesa di San Martino alla scoperta di cosa è rimasto dell’epoca bizantina. Prenotazioni: 340.3394708 (whatsapp) indicando cognome e numero partecipanti.

News dal Network

Promo