A Putignano gesto stremo di un militare: morto a 53 anni. Sme: “usufruiva permessi 104”

In corso di accertamento le dinamiche del tragico episodio che, nella giornata di ieri, è terminato con il decesso di un militare dell’Esercito Italiano nel comune di Putignano, in provincia di Bari. Stando a quanto si apprende, l’ipotesi più accreditata riguarderebbe quella di un drammatico gesto estremo dell’uomo, morto a soli 53 anni. Sul caso è intervenuto anche il sindacato che ha sottolineato l’importanza di approfondire sul fenomeno.

«In merito alla notizia riportata da alcuni organi di stampa, relativa alla scomparsa di un Ufficiale dell’Esercito avvenuta a Putignano (BA), nell’esprimere profondo dolore a cui si associano sentimenti di fraterna vicinanza e solidale cordoglio ai familiari, si precisa che il militare, in servizio a Roma, stava fruendo presso il luogo di residenza, del beneficio dei permessi mensili riconosciuti della legge 104 del 1992 e non disponeva di armi d’ordinanza. Sono state immediatamente attivate le procedure per fornire tutto il supporto e il sostegno necessario alla famiglia dell’Ufficiale. Possa la nostra vicinanza essere di conforto in un momento di grande dolore». Così in una nota stampa lo Stato Maggiore dell’Esercito.

News dal Network

Promo