Calcio Bari, Maiello carica l’ambiente: «Sono rientrato e sto bene. Faremo di tutto per non retrocedere»

Nessuna intenzione di retrocedere e tanta voglia di lottare partendo da questa prima gara casalinga dei playout contro la Ternana. Raffaele Maiello carica l’ambiente chiedendo anche il sostegno dei propri tifosi per iniziare con il piede giusto questo spareggio. Queste le parole del centrocampista del Bari riportate da Antenna Sud:  

«Fa piacere essere tornato in campo in una partita che è andata bene. Fa uno strano effetto passare dalla finale playoff ai playout. Ha la stessa importanza se non di più. Siamo pronti, ci stiamo preparando per affrontare queste due partite alla grande. Servirà tanta voglia di vincere, tanta determinazione, non possiamo lasciare niente al caso perché sappiamo l’importanza della gara. Serve attenzione. Sarà fondamentale l’approccio alla partita Su questo non possiamo sbagliare. Abbiamo vissuto tanti momenti belli in C, poi lo scorso anno quando ci siamo giocati la A. Siamo i primi delusi dopo un’annata del genere. Sappiamo l’importanza della piazza che non c’entra niente con la categoria. Non possiamo e non vogliamo retrocedere. Ce la metteremo tutta in questi due spareggi. Sulla mia stagione personale è stata una stagione particolare, avere un infortunio del genere non è bello, anche se poi dopo tre mesi sono riuscito a fare il primo spezzone. Quando rientri non stai bene, il crociato ha bisogno del suo tempo, all’inizio non ti senti abbastanza pronto, ogni mese che passava andava sempre meglio.



Dispiace che a livello personale ho potuto dare poco alla causa. Una delle due la dobbiamo vincere. Pensiamo a quella di domani, daremo la vita per vincerla, di fronte avremo una squadra che darà di tutto per salvarsi, sarà una bella partita contro una squadra di una piazza passionale che vorrà salvarsi come noi. Rientrare dopo tanto tempo non è facile. Nell’ultimo periodo ho avuto un intoppo a livello muscolare. Ci tengo tanto a dare il mio contributo. In questo momento conta solo il bene del Bari. Bari merita di salvarsi. Iachini non mi faceva giocare per scelta tecnica, io lo accetto e sono il primo a dire che dopo il primo spezzone di partita non stavo ancora bene e avevo bisogno di altro tempo. Lasciano senza parole. Affrontare una gara di playout con tutta questa gente è tanta roba, in questa categoria se ne vedono davvero poche piazze con questi numeri. Io e miei compagni faremo di tutto per regalare un obiettivo che può sembrare piccola ma che è importante. Ai più giovani diamo dei consigli, ma sono tutti ragazzi che ci tengono a fare bene con questa maglia».

Photo: SSC Bari

News dal Network

Promo