Bari: maltrattamenti in famiglia e sfruttamento prostituzione, donna denuncia. Un arresto

Una misura di custodia cautelare in carcere è stata disposta dal gip del Tribunale di Bari nei confronti di un uomo ritenuto responsabile dei reati di maltrattamenti familiari e sfruttamento della prostituzione. Le indagini della Polizia Locale del capoluogo pugliese hanno preso il via ad inizio maggio quando una pattuglia ha raccolto la richiesta di aiuto di una donna nei pressi della stazione ferroviaria. Gli investigatori della Polizia Locale sono riusciti progressivamente a conquistare la fiducia della donna e a ricostruire oltre 8 anni di vessazioni a cui la stessa sarebbe stata sottoposta. Sussistendo il pericolo concreto di recidiva da parte dell’uomo ai danni dei familiari, l’autorità giudiziaria ha disposto la misura cautelare che è stata eseguita dagli agenti. Questi ultimi lo hanno rintracciato in un comune della provincia.

News dal Network

Promo