Mafia a Bari, Dda ottiene giudizio immediato per 124 imputati

Inizierà il prossimo 2 luglio il processo a carico di 124 persone arrestate lo scorso 26 febbraio nell’ambito dell’inchiesta Codice interno sul presunto voto di scambio politico-mafioso alle elezioni comunali di Bari nel 2019.

La Dda di Bari ha chiesto e ottenuto il giudizio immediato per gli imputati.

Tra questi l’ex consigliera comunale Carmen Lorusso e suo marito, l’ex consigliere regionale; imprenditori, vertici e sodali dei principali clan mafiosi della città, come i boss Parisi e Palermiti, e i loro rispettivi figli. A processo anche il padre dell’ex consigliera, l’oncologo in pensione.

 L’inchiesta ha portato alla nomina di una commissione del Viminale che sta valutando in questi mesi l’eventuale scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose. Dalle indagini è emerso che il clan Parisi-Palermiti sarebbe riuscito a infiltrarsi in numerosi settori della vita economica e sociale della città.

L’Amtab, l’azienda municipalizzata per il trasporto pubblico locale, è stata sottoposta ad amministrazione giudiziaria dopo l’accertamento di alcune assunzioni che sarebbero state imposte dal clan Parisi. (Fonte: Ansa)

News dal Network

Promo