Calcio Bari, tutto da rifare: va rifondata un’intera squadra

La salvezza conquistata è stato il risultato minimo per il Bari. L’ambizione di partecipare ai playoff si è lentamente trasformata nella necessità di rimanere in Serie B, battendo nella doppia sfida playout la Ternana. Tutta questa situazione è stata dovuta ad una programmazione totalmente errata della stagione. Dal ritiro fatto con una manciata di giocatori, per poi passare al mercato compiuto negli ultimi giorni e agli arrivi deludenti. I biancorossi sono salvi, ma questo non è abbastanza. Forti critiche per il ds Ciro Polito, etichettato come principale responsabile giocata notevolmente a ribasso (rispetto a quella precedente). Il direttore sportivo ha ancora un contratto fino al 2025 con il club pugliese, ma il rapporto deteriorato con la tifoseria biancorossa lo porta ad essere in dubbio per la prossima stagione.

Oltre a ciò, andrà individuata la nuova guida tecnica per il prossimo campiona e in seguito costruire una rosa valida e competitiva per primeggiare e puntare almeno alla zona playoff. Molti elementi sono pronti a lasciare la squadra pugliese, tra questi ci sono Nasti, Diaw e Puscas, il trequartista Aramu, il portiere Brenno e l’esterno Kallon. Discorso diverso per Giuseppe Sibilli, che potrebbe essere riscattato e ed essere messo al centro del progetto biancorosso. Il Bari è chiamato fin da subito a compiere una rivoluzione, rinnovando uomini e idee per evitare un altr’altra stagione fallimentare.

Photo: SSC Bari

News dal Network

Promo