Calcio Bari, frattura insanabile: il popolo biancorosso non perdona la famiglia De Laurentiis

La salvezza non ha placato la protesta che è in corso ormai da diverso tempo tra la tifoseria del Bari e la dirigenza del club. La famiglia De Laurentiis avrà un gravoso compito questa estate: non solo rifondare l’intero Napoli, ma anche rendere la squadra pugliese un progetto completamente slegato da quello del team partenopeo. Le uscite infelici compiute da Aurelio De Laurentiis e l’idea di seconda squadra hanno creato un’ulteriore spaccatura tra le parti, resa insanabile anche dai risultati inadeguati, da un mercato non all’altezza e una comunicazione sbagliata o assente. Va quindi operata una vera rivoluzione di uomini e idee per rendere il Bari un progetto competitivo e soprattutto slegato dal Napoli.

Il concetto di “seconda squadra” non è più gradito nel capoluogo pugliese. Non solo i tifosi, ma anche lo stesso sindaco Antonio Decaro non ha mancato di sottolineare come una piazza come quella di Bari debba avere un progetto vincente. Richiesta a gran voce anche l’uscita di scena del ds Ciro Polito, ma questo potrebbe non bastare per placare la rabbia del popolo biancorosso.

Photo: Calcio Napoli24

News dal Network

Promo