LevanteFor, con 30mila visitatori chiude con grande successo la seconda edizione

 Record di presenze per Levante For che si è chiusa ieri alla Fiera del Levante a Bari. Ben 30 mila sono stati i visitatori della Fiera dedicata agli appassionati di fumetti, games e cosplay, in una parola del mondo nerd sempre più diffuso.

Dunque la manifestazione ha chiuso con un segno più che positivo.

Quasi 150 espositori, 110 ospiti su una superficie espositiva di 30mila metri quadrati, il successo è stato tale da fare già pensare alla terza edizione che si terrà il 24 e 25 maggio 2024.

Inaugurata sabato 25 maggio e terminata ieri, domenica 26 maggio è stata una due giorni densa di appuntamenti, incontri, concerti, tutto incentrato sul vasto mondo nerd.  

 

La copertura social invece è stata di quasi 3.000.000 di utenti unici raggiunti, con 800.000 accessi ed interazioni sul sito Levante For. Numeri positivi a cui si aggiunge la soddisfazione degli espositori e di un pubblico di gran lungo più numeroso della precedente edizione.

La passione per il mondo dei fumetti, dei manga, della musica e della tecnologia è stata al centro di questa manifestazione ormai punto di riferimento importante per il Sud Italia. Una passione che unisce più generazioni e culture diverse, dando vita ad una condivisone di esperienze che trova nella cultura pop una variegata forma di espressione.

«Per questa seconda edizione di Levante For, nuovo format della Nuova Fiera del Levante, abbiamo registrato con orgoglio ed entusiasmo il notevole afflusso di visitatori dalla larga fascia di età – dichiara il presidente della Nuova Fiera del Levante Gaetano Frulli Questi numeri hanno un grande significato perché dimostrano una crescente fiducia in questa fiera specializzata nata solo l’anno scorso e diventata una delle manifestazioni più importanti del Mezzogiorno per il vasto mondo nerd. Il nostro intento infatti è allargare i suoi confini e renderla sempre più strutturata all’interno del piano fieristico annuale. Tutto questo è il risultato del nostro impegno nell’investire nei bisogni e nelle aspettative di una identità di gruppo sempre più diffusa. Mai come in questa fiera si evidenzia come le attività ludiche possono rappresentare uno scambio e un veicolo di comunicazione e di passioni importanti tra generazioni».

News dal Network

Promo