Sette arresti per omicidi di Mafia a Bari

I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno eseguito sette ordini di carcerazione, emessi dalla Procura Generale presso la Corte di Appello di Bari, nei confronti di altrettante persone condannate per gravi reati commessi nel quartiere Carrassi nel 2018. I reati sono legati al conflitto tra due consorterie mafiose per il controllo del territorio e delle attività illecite.

L’attività investigativa, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, ha portato alle condanne per due fatti di sangue: l’omicidio avvenuto il 14 gennaio 2018, e il tentato omicidio del 7 giugno 2018. Le indagini, condotte tramite osservazione, controllo, pedinamento e dichiarazioni di collaboratori di giustizia, hanno raccolto prove contro due soggetti come mandanti, e contro altri quattro ome esecutori materiali.

L’operazione “Alta Tensione” ha rivelato una guerra di mafia tra i clan Palermiti-Anemolo e il clan Capriati, culminata in vari episodi di violenza e armamenti. Diversi interventi sono stati necessari, tra cui l’arresto di un soggetto per detenzione di arma illegale e vari altri arresti legati al tentato omicidio di Cucumazzo e alle rapine armate.

Le pene inflitte ai responsabili vanno dai 17 ai 20 anni per delitti di omicidio, tentato omicidio, e altri reati aggravati dal metodo mafioso.

News dal Network

Promo