Calcio Bari, Di Cesare appende gli scarpini al chiodo: farà parte del gruppo dirigenziale biancorosso

Alla fine la scelta è stata presa, ma non è quella che tutta la tifoseria del Bari sperava. Valerio Di Cesare lascia il calcio giocato. A riportare la notizia è TeleBari, che racconta come il classe 83′ entrerà a far parte del blocco dirigenziale del club biancorosso. Il roccioso difensore termina così una lunghissima storia nel team pugliese dove vanta 234 presenze con 21 reti dalla Serie D fino alla Serie B. In passato ha anche indossato le maglie di Avellino, Albinoleffe, Catanzaro, Mantova, Vicenza, Torino, Brescia e Parma conquistando tre promozioni (dalla B alla A coi granata e dalla Serie C alla Serie A con i ducali). Queste furono le sue parole nel post salvezza contro la Ternana: 

«Se smetterò? Mio figlio Andrea mi chiede ogni giorno di non farlo. Gli ho risposto più volte che sono arrivato a un’età alla quale è doveroso fare un esame di coscienza. Dirigente? Voglio capire e decidere insieme alla società. Ho studiato per diventare direttore sportivo, quel che vorrei fare un giorno. Mi piacerebbe essere ottimizzato per le mie conoscenze, non fare l’uomo immagine. La mia famiglia vive bene a Bari e ci piace l’idea di restare».




Nelle prossime ore sono attese comunicazioni, ma sembrerebbe che al momento Di Cesare non sia nella lista di nomi per ricoprire il ruolo di direttore sportivo, lasciato libero da Ciro Polito. 

Photo: SSC Bari

News dal Network

Promo