Vasco da record, 7 live a San Siro e 4 al San Nicola di Bari

 Nessuno come lui: nessuno ha mai fatto 7 volte San Siro, nessuno 4 il San Nicola di Bari.

Cresce l’attesa per il nuovo record di Vasco, che il 7 giugno entra per la 30esima volta al Meazza per dare il via al nuovo tour.

    Palco largo 86 metri, profondo 25, alto 28 metri, maestoso e dominato da 5 giganteschi schermi con tecnologia multiscreen, due laterali curvi per dare la visuale a tutto lo stadio, alla carica dei 600.000 di cui circa 400.000 solo a Milano.

Proprio a Milano domani Vasco riceverà la Pergamena della Città di Milano che gli verrà consegnata dal sindaco Giuseppe Sala in occasione di un incontro con 200 fan alla Sala Buzzati del Corriere della Sera.

    Alla Pergamena di Milano, il 7 giugno si aggiungerà un riconoscimento da parte della Regione Lombardia, consegnato dal presidente Attilio Fontana.

    Vasco mise piede per la prima volta a Milano nel 1975, per acquistare un trasmettitore (da Radio Milano International), per la radio che aveva fondato a Zocca, la mitica “Punto Radio”. Poi per la sua prima casa discografica nazionale, la Saar, che aveva sede in zona San Vittore. In seguito, frequentò la Kono Music di Enrico Rovelli, quello che, dopo il clamoroso successo del tour “Liberi liberi”, lo tentò con la proposta di fare un concerto a San Siro. Una scommessa calcolata e vinta: “Fronte del Palco”, il 10 luglio 1990, fu la consacrazione, con un Meazza pieno all’inverosimile. Via via negli anni le date a San Siro sono aumentate, da due nel ’95, a 3 nel 2003, poi quattro 2011 e 2014, fino a 6 volte nel 2019. Oggi, la nuova sfida, con sette date al via dal 7 giugno. (ansa)