Automobilismo, Campionati italiani di salita e slalom: la scuderia Ro racing pronta a gareggiare nel weekend

Un weekend ad alta velocità per i Campioni italiani di salita e slalom. C’è da disputare, ad Ascoli, la sessantaduesima Coppa Paolino Teodori, competizione legata al Campionato Italiano Supersalita e per la Serie Continentale indetta dalla Fia. Massima attenzione per Alessandro Gabrielli che, a bordo della sua Picchio Alfa Romeo, dovrà fare bene in uno dei percorsi di casa. Lucio Pellegrini, al momento leader della classifica del Gruppo Gt con la sua Ferrari 488 Challenge Evo GT Supercup, dovrà fare del suo meglio per difendersi sui percorsi marchigiani. Da notare anche l’esordio di Gabrydriver, pilota calabrese che parteciperà con una Ferrari 458 Gt Cup. In TCR si prendono la scena anche Matteo Gabrielli, con una Peugeot 308 e nella TCR-DSG Davide Gabrielli, con Volkswagen Golf. In N1400, Fabrizio Ferrauto vorrà fare bene con la sua Peugeot 106, parimenti a Emanuele Protani, in pista con una Peugeot 206 RC Racing Start RS 2.0, Massimo Musso, alla partenza con una Renault Clio Sport RS2.0 Plus e Angelo Monti, con una Mini Cooper Racing Start Plus.

Una delle gare del Campionato italiano di salita e slalom si terrà in Puglia, a Monopoli con lo Slalo dei Trulli, e vi parteciperanno: Pierluigi Bono, con una Fiat 500, in classe  BC 700 del Gruppo 5, Antonino Bonsignore, con una  Autobianchi A 112, in classe S3 del Gruppo Speciale, la campionessa italiana di specialità, Angelica Giamboi, con una Fiat X1/9,  in classe S5 del Gruppo Speciale, Alfredo Giamboi, con una Fiat X1/9, in classe S6 del Gruppo Speciale, Giuseppe Catalano, con una Chevy Sedan – Yamaha tra le E2 SILHOUETTE  LC. Puntando alle prime tre posizioni: Salvatore Arresta, con una Gloria B5 Evo – Suzuki, in E2 SS/TM, Michele Puglisi, con una Radical Sr 4 – Suzuki E2 SC, Saverio Miglionico, con una Radical Sr 4 – Suzuki E2 SC e Domenico Palumbo, con una Radical Sr 4  – Suzuki E2 SC.

Ci sarà anche la tappa in Sicilia, al 6° Slalom Salice Messina, e vi prenderanno parte: Giuseppe Radici, con una Peugeot 106  RS Plus 1400, Michele Radici, con una Renault Clio Williams N2000, Mario Radici anch’egli con una Renault Clio Williams N2000 e Francesco Pirri, con una Fiat 127 S3. Resta sulla bocca di tutti quanto accaduto a al Rally Due Valli, valido per il Campionato Italiano Assoluto Rally, a Verona: Paolo Andreucci, al via in coppia con Rudy Briani, è stato eliminato nei primi istanti di gara per via di una presa di posizione dei commissari sportivi. Parrebbe che i due, stando alla decisione del collegio giudicante, abbiano percorso parte del tracciato, che li conduceva alla prova di qualifica a tempo, violando il regolamento.

News dal Network

Promo