Canoa – Europeo junior velocità, un argento e un bronzo per Alessandra Centrone del CC Barion

Un argento ed un bronzo per la barese Alessandra Centrone all’Europeo junior di canoa velocità. Le due medaglie sono arrivate a Bratislava, in Slovacchia, dove l’atleta diciottenne è arrivata seconda nel K1 200 metri e terza nel K4 500 metri gareggiando con l’azzurro dell’Italia.

Esulta il Canottieri Barion per aver visto una delle sue tesserate di punta consacrarsi anche a livello continentale, dopo l’ambitissima convocazione in nazionale: «Siamo raggianti – commenta il presidente del Circolo Canottieri Barion Francesco Rossiello – Si tratta di due straordinari piazzamenti che premiano la costanza ed il valore della nostra Alessandra Centrone. Lei è un talento precocissimo ma soprattutto una ragazza che si prepara con grande voglia puntando sempre al massimo traguardo. Ha fatto benissimo non solo a livello nazionale con la canotta del Barion ma anche in questo Europeo che l’ha vista in gara per l’Italia. Un esempio di tenacia di cui siamo davvero orgogliosi».

Si è svolto tutto nel primo pomeriggio della domenica, in un’ora e mezza. Prima la finale del K1 Junior 200 con uno splendido argento ottenuto con il tempo di 42.149. Un secondo posto che profuma di primo, visto che la Centrone ha mancato la vittoria di soli tre decimi, finendo dietro alla polacca Dominika Zimnoch (41.797) e davanti all’ungherese Zita Bauer (42.751). Quindi il ritorno in acqua nel K4 nella gara olimpica dei 500, assieme alle compagne Elena Murtas, Sofia Zucca e Sophia Vianello, mettendosi al collo un meritatissimo bronzo con il tempo di 1:40.336, alle spalle di Ungheria, oro in 1:35.473, e Spagna, cui è andato l’argento con il riscontro di 1:36.103.
Due gare e due medaglie, per la Centrone che ha rappresentato per la nazionale un’assoluta certezza, anche sulla scorta del grande lavoro preparatorio compiuto dal suo tecnico di società Dario Bianchini. Sette in tutto i podi conquistati dagli azzurrini nel fine settimana slovacco che ha visto in gara anche gli under 23, con l’Italia che ha chiuso al quinto posto assoluto nel medagliere. Risultati che confermano ancora una volta il lavoro frutto di un percorso condiviso con tecnici societari, compagni di squadra, genitori e famiglie, supportato da una direzione tecnica coadiuvata da Ezio Caldognetto, capace di creare affiatamento e valore.

Alessandra Centrone orgoglio azzurro ma prima di tutto orgoglio del Canottieri Barion. Tantissimi i messaggi di congratulazioni indirizzati alla canoista diciottenne già dopo la conquista del primo argento. Una soddisfazione diffusa che è diventata tripudio dopo l’argento conquistato nel K4: «Due medaglie meritatissime – osserva il direttore sportivo del circolo Filippo Di Marzo – Questo grande Europeo è il frutto di un lavoro di anni, che hanno visto Alessandra Centrone confermarsi sempre su ottimi livelli stagione dopo stagione. Bravissima lei, bravo il nostro Dario Bianchini a supportarla. È un’atleta con ancora ampi margini di miglioramento, soprattutto adesso che la nazionale potrà offrirle nuovi stimoli e sfide sempre più importanti».

News dal Network

Promo