Al Policlinico di Bari formazione avanzata in chirurgia tiroidea

Un complesso intervento per l’asportazione di un tumore alla tiroide che infiltrava la trachea, e altri tredici interventi di chirurgia tiroidea, sono stati al centro di un corso pratico tenuto dalla professoressa Angela Pezzolla, direttrice dell’unità operativa complessa di chirurgia generale “Marinaccio”, per 8 chirurghi provenienti da tutta Italia.

L’Ospedale Universitario di Bari, centro di riferimento nazionale nell’ambito della società di endocrinochirurgia, accoglie pazienti con problematiche tiroidee anche da altre regioni italiane. «Abbiamo avuto due sale operatorie – spiegano dal Policlinico – attive dalle 8 alle 20 per sottoporre ai colleghi, già con una prima esperienza, casi complessi di tumori, gozzi, paratiroidi con l’obiettivo di approfondire e migliorare la loro tecnica chirurgica.» I pazienti, tutti inseriti in percorsi diagnostico terapeutici assistenziali, sono stati dimessi con successo. I chirurghi provenivano dagli ospedali di Atri, Grosseto, Caserta, La Spezia, Castel Volturno, Camposampiero, Catania e Bressanone. Nei primi sei mesi del 2024, al Policlinico di Bari sono stati già eseguiti oltre 300 interventi per patologie della tiroide e paratiroide. Lo riporta l’Ansa.

Questo evento rappresenta un’importante occasione di formazione e aggiornamento per i chirurghi partecipanti, che hanno potuto perfezionare le loro competenze in un campo complesso e delicato come la chirurgia tiroidea. L’impegno del Policlinico di Bari nella cura delle malattie della tiroide si conferma ancora una volta con l’organizzazione di questo corso e con l’alto numero di interventi eseguiti.

News dal Network

Promo