Fal, 5 furti di cavi in 5 giorni sulla Bari – Matera

Cinque furti in cinque giorni, otto in un mese e mezzo. Un’escalation preoccupante di furti di cavi sta colpendo la linea ferroviaria Bari-Altamura-Matera, causando notevoli disagi ai pendolari e danni economici all’azienda Ferrovie Appulo Lucane (Fal).

L’ultimo episodio è avvenuto la notte scorsa, quando grazie alla collaborazione tra i dipendenti Fal e le Forze dell’Ordine è stato possibile sventare il furto e assicurare alla giustizia il presunto responsabile.

Il Presidente di Fal, Sen. Vittorio Zizza, ha espresso il suo plauso ai dipendenti per il loro «grande spirito di servizio e abnegazione», ma ha anche sottolineato l’urgenza di un intervento da parte delle autorità per fermare questa ondata di furti.

«Questo purtroppo non basta a scongiurare il ripetersi di questi atti che causano un danno economico all’Azienda ed inevitabili disagi alla circolazione ferroviaria e, quindi, agli utenti», ha affermato Zizza.

Il Direttore Generale di Fal, Matteo Colamussi, ha evidenziato che «si tratta di un fenomeno in forte crescita che interessa non solo Fal, ma tutte le Aziende ferroviarie che operano sul territorio». Per questo motivo, Fal ha inviato una lettera al Prefetto e al Questore di Bari chiedendo che la questione venga affrontata in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

«Già qualche tempo fa avevamo chiesto una maggiore attenzione alle Autorità su un fenomeno annoso che non accenna a diminuire nonostante l’impegno delle Forze dell’Ordine», hanno concluso i vertici Fal. «Rinnoviamo quindi l’appello alle Autorità per aumentare i controlli ed affrontare la questione in modo risolutivo».

La situazione è diventata insostenibile per Fal e per i pendolari che utilizzano la linea Bari-Matera. È necessario un intervento tempestivo e deciso da parte delle autorità per fermare questa ondata di furti e garantire la sicurezza del servizio ferroviario.

News dal Network

Promo