Il Bari verso i playoff

Esattamente fra tre settimane, la sera di lunedi tredici luglio il Bari esordirà nei play off utili per ottenere l’ultima promozione in serie B. Il Bari, che entrerà in scena solo nei quarti di finale, conoscerà il suo avversario la sera del 9 luglio al termine degli ottavi di finale.

Nei quarti la formazione biancorossa giocherà al San Nicola e al termine dei novanta minuti anche in caso di parità con qualsiasi punteggio, passerebbe il turno. Niente tempi supplementari o calci di rigore, quindi che potrebbero invece essere necessari in semifinale e finale. Ma di questo ci occuperemo in seguito. Dunque il Bari non conosce al momento il suo avversario che sarà noto dopo lo sviluppo degli ottavi di finale. Quali i pericoli maggiori? Il Bari fra le squadre partecipanti ai play off gode sicuramente del migliore organico in cui ci sono calciatori come Antenucci e Laribi giusto per fare due nomi, in grado di risolvere la partita con una giocata, un’invenzione.

Del resto questo aspetto lo ha sottolineato lo stesso Vincenzo Vivarini nella conferenza stampa della scorsa settimana. Le incognite sono rappresentate dalla casualità, dall’evento sfortunato che non potrebbe essere annullato senza il paracadute della partita di ritorno cui il Bari avrebbe avuto diritto senza la storia del covid, se fosse stato cioè applicato il format originale. L’impossibilità di disputare amichevoli è un altro problema per lo staff di Vivarini. Un conto sono gli allenamenti, un altro le partite ufficiali che il Bari non disputa da tre mesi e mezzo e a luglio addirittura quattro.

E per questo pensiamo che l’incontro più difficile sia proprio quello dei quarti di finale dove il Bari affronterà una squadra che avrà giocato e vinto almeno un turno dei play off, magari stanca, ma rodata ed euforica. Ma tutto questo non scalfisce le possibilità del Bari che non può fallire assolutamente la seconda promozione consecutiva dopo il fallimento e la ripartenza dalla serie D. 

Promo