Bariseranews.it – Oltre la notizia

EMPORIOAMATO_ECOMMERCE_MANCHETTE
zona franca
migorusperfast
PUGLIASERA
LUNGAVITA
logo Turbo Service_bianco 1024-01
BIRRA GARRABB _ nat bionda
fiera
Benn
Benn
Migro
taralloro
gran bontà
Alco
Premio Agorà – TOTEM_85x200_prova2-03
banner-pelati-migro-largo
banner-barisera-3
banner-SAN-NICHOLAUS-vini
banner-SAN-NICHOLAUS-e1599142133882
Banner_qui_conviene

Il Bari alla prova della Carrarese

53 Visite

La semifinale di venerdi sera, ore 20,45, ci fara’ capire se le lacune evidenziate dal Bari contro la Ternana erano il prezzo da pagare all’inattivita’ di quattro mesi peraltro contro un avversario che nel post covid aveva invece all’attivo quattro partite. La Carrarese, infatti, seconda nel girone A, quello vinto dal Monza, ha esordito nei play off lunedi scorso, esattamente come il Bari. Venerdi e’ un altro match da dentro o fuori, ma a differenza del quarto di finale la squadra che gioca in casa, cioe’ il Bari, non avra’ il vantaggio del doppio risultato, non si potra’ cioe’ accontentare del pareggio per superare il turno e andare in finale. Dal San Nicola deve uscire un vincitore assoluto in 90,120 minuti o addirittura ai calci di rigore. La partita va quindi preparata in modo diverso rispetto a quella precedente. Vietato fare una gara di attesa, bisogna attaccare sia pure con ordine e intelligenza. La cosa essenziale e’ non prendere gol e il Bari l’altra sera ne ha preso un altro sugli sviluppi da palla inattiva e deve ringraziare Frattali per un paio di interventi straordinari nella ripresa. Chissa’! Magari il Bari contro la Ternana potrebbe essere stato condizionato dalla consapevolezza di poter contare anche sul pareggio per passare il turno. Questo spiegherebbe i pochi e prevedibili tiri in porta nell’arco dei novanta minuti, rigore a parte. La Carrarese di Silvio Baldini adotta come modulo il 4-2-3-1 ed ha come finalizzatore Infantino un attaccante che si e’ messo in luce anche in Puglia. Ha segnato 16 reti nelle 27 partite di campionato disputate. In verita’ in organico ci sono anche due attaccanti di lungo corso come Maccarone e Tavano, ma quasi sempre siedono in panchina. Normalmente e’ una squadra votata al gioco d’attacco e che per questo si espone ai contropiede degli avversari. In campionato c’e’ modo di rimediare a gol presi in quella chiave tattica, vedremo se i toscani mostreranno lo stesso coraggio in una gara senza appello.

banner-MSF-A
banner_barisera_aranea
banner-mode-c

Promo