Bariseranews.it – Oltre la notizia

Operazione Strade sicure, il grazie della città ai militari della Pinerolo

262 Visite

Si chiama “Strade sicure”. E’ l’operazione che coinvolge, anche a Bari, i militari dell’Esercito, insieme con Polizia e Carabinieri, impegnati a garantire da 12 anni la sicurezza dei cittadini. I due presidi-simbolo della città sono l’inizio di via Sparano e piazza Umberto, sempre presidiati dai militari della Brigata Pinerolo.

Il sindaco Antonio Decaro ha ricevuto a Palazzo di Città il colonnello Simone Gatto, comandante del Raggruppamento Puglia e Basilicata e responsabile dell’11° Reggimento Genio guastatori di stanza a Foggia, unità s particolarmente attiva sul territorio per la bonifica da ordigni inesplosi e per il supporto alla popolazione nelle pubbliche calamità. L’incontro ha rappresentato anche l’occasione per presentare al primo cittadino il colonnello Luca Carbonetti, nuovo punto di riferimento di “Strade Sicure”.

“A nome della città – ha dichiarato il sindaco  –  vi ringrazio per il vostro impegno al fianco della comunità barese, per la quale rappresentate non solo un presidio di legalità nelle piazze e nelle strade, ma anche un punto di riferimento in questo tempo segnato dalla paura e dall’incertezza legate alla diffusione del Covid. Il vostro supporto nella gestione dei drive trough durante la seconda ondata del virus è per noi una garanzia anche in vista dell’arrivo del vaccino, per la somministrazione del quale potremo contare sulle vostre capacità logistiche e sulla vostra grande esperienza nella gestione delle emergenze e dei momenti di crisi. Ringrazio il colonnello Gatto per il lavoro svolto nella nostra città con dedizione e grande attenzione, e colgo l’occasione per dare il benvenuto al colonnello Carbonetti, che sono certo saprà fare altrettanto bene”.

Nel porgere il proprio saluto al sindaco, il colonnello Simone Gatto ha ribadito l’impegno dell’Esercito in favore della cittadinanza barese, spiegando inoltre che “nell’operazione Strade sicure sono attualmente impegnate circa 500 unità dislocate in Puglia e Basilicata, 200 delle quali coprono la piazza di Bari. La nostra azione giornaliera avviene a stretto contatto ed in coordinazione con le forze dell’ordine e con le autorità cittadine, con l’obiettivo di contribuire, in particolare nelle aree della stazione, del porto e dell’aeroporto, a garantire quel senso di sicurezza necessario ai cittadini per svolgere le attività quotidiane. Particolare attenzione viene posta dai militari del Raggruppamento nella vigilanza del Cara e del Cpr di Bari Palese, obiettivi particolarmente sensibili soprattutto in questo periodo concomitante con l’ondata pandemica del virus. Nell’ultimo semestre nella sola città di Bari il personale dell’Esercito ha identificato circa 13.500 persone e controllato più di 1.900 veicoli, effettuando circa 20 denunce per vari reati”.

Promo