Bari, donna denunciata a Sannicandro per detenzione illegale di pistola

Nell’ambito dei servizi straordinari di controllo del territorio predisposti dalla Compagnia Carabinieri di Modugno, finalizzati al rinvenimento di armi ed esplosivi nelle campagne e casolari abbandonati, i militari con il supporto dei cinofili hanno passato al setaccio diversi poderi, casolari e pertinenze agricole, ubicate nelle campagne a confine tra Grumo Appula e Sannicandro di Bari. In particolare, nel corso di una perquisizione eseguita presso una masseria di proprietà di una anziana, gli operanti hanno rinvenuto all’interno di uno scantinato, una pistola semiautomatica calibro 7,65 di provenienza slava, matricolata, completa di serbatoio contenente 5 cartucce e perfettamente funzionante, 15 cartucce calibro 7,65, 9 cartucce per fucile calibro 16, nonchè 3 contenitori in latta contenenti ben 950 grammi di polvere da sparo.

Il suddetto materiale, dopo le operazioni di messa in sicurezza, è stato sottoposto a sequestro per i successivi accertamenti finalizzati ad appurarne la provenienza, mentre la donna, proprietaria dell’immobile, è stata denunciata in stato di libertà per la detenzione illegale.

Promo