Arrestato “venditore ambulante” della droga

Oggi, sempre più spesso, le piazze della droga si sono spostate. Sono in trasferta. A causa delle pandemie e del Covid, anche gli spacciatori hanno iniziato le consegne a domicilio, le trasferte e persino la vendita per corrispondenza. Ecco perché non stupisce più il fatto che sia stato arrestato uno spacciatore barese a Monopoli.

I Carabinieri della Stazione hanno arrestato in flagranza per detenzione ai fini di spaccio S.F.S., 52enne di Bari Japigia, già noto alle forze dell’ordine per reati specifici.

I militari hanno bloccato l’uomo mentre, a bordo della sua vettura, si aggirava intorno alla centralissima Piazza Vittorio Emanuele II. Da qualche mese, con le varie aperture, anche scaglionate, i turisti hanno preso d’assalto Monopoli; quindi è facile incontrare turisti a spacco in città a qualunque ora. Forse per questa ragione l’arrestato da tempo, per allargare il suo giro d’affari, era solito tutte le sere gironzolare per il centro città a caccia di clienti. Questi movimenti non sono sfuggiti agli uomini dell’Arma che, appena l’occasione è diventata propizia, lo hanno fermato. Durante la perquisizione hanno trovato nelle tasche dei pantaloni 11 dosi di cocaina, già confezionate, per un totale di 8 grammi, e 650 euro in contanti, frutto dello spaccio. La droga è stata inviata in laboratorio mentre l’uomo è agli arresti domiciliari.

Con il ritorno dei turisti e delle “libertà post Covid” non mancheranno altre occasioni di spaccio (che è l’unica attività che non si è mai fermata anche durante i lockdown ma, anzi, ha incrementato gli affari); ecco perché l’attenzione delle forze dell’ordine è sempre molto alta.

Promo