Gli asini di Lama Balice e la pet terapy

E’ un compagno di giochi equilibrato e forte, che non si lascia facilmente spaventare e da cui non ci si aspetta reazioni improvvise. Stiamo parlando degli asini, animali di grande aiuto e conforto per le persone con disabilità.

La «Cooperativa di Comunità Parco Lama Balice» in collaborazione  con l’associazione «Rete Italiana IAA» ha messo su a Bari un bel progetto. L’idea vincente voluta fortemente dallo psicoterapeuta analista  Eugenio Milonis, è denominata «Asini alla riscossa!».

Da sempre l’asino è stato abbinato con la parola stupidità, con aggettivi poco lusinghieri. Il nome dell’iniziativa vuole proprio sottolineare e ribaltare questo aspetto; infatti prendersi cura dell’asino è accettare la diversità.

Il riscatto dell’asino, secondo il presidente di Rete Italiana IAA, significa  il riscatto del pregiudizio legato all’asino e del pregiudizio legato alla diversità. La diversità come valore aggiunto. Questo è il messaggio fondamentale che deve passare.

L’asino ha sempre accompagnato l’uomo, divenendone un compagno fedele ed affidabile, instancabile e coraggioso, che ha ricoperto più ruoli nella storia. Ha una capacità non comune di osservazione. Fra le sue doti la lentezza, la calma, la meditazione, qualità queste che trasmette a chi si approccia con lui.

Le persone con disabilità trovano nell’asino un compagno di giochi equilibrato e forte, che non si lascia spaventare da reazioni improvvise, da un tono di voce alto o da un approccio esitante.

La bellezza di questo animale è che percepisce gli stati d’animo della persona e sa adattare il proprio ritmo a quello di chi lo approccia, creando sensazioni di tranquillità e benessere.

Il progetto «Asini alla riscossa!» è stato elaborato dalla dottoressa Valeria Straziota, medico veterinario esperto in Interventi assistiti con gli animali di «Rete Italiana IAA», che ha trovato una  perfetta intesa con la Cooperativa di Comunità nella persona di Luca Ottomanelli.

Ecco qualche nota del progetto..

Con il contributo ottenuto dal bando del Garante dei diritti delle persone con disabilità si desidera quindi realizzare uno spazio dedicato agli IAA presso il Parco Lama Balice collocando, nella Villa Framarino, tre asinelli.

Era stato un desiderio condiviso con lo stesso Garante, il compianto Pino Tulipani che credeva fortemente in questo connubio animale – uomo, avviare un centro specializzato IAA proprio in questo luogo immerso nella natura a pochi passi dai centri urbani.

La Cooperativa di Comunità avrà così una nuova spinta  nel solco degli ideali a cui si è sempre ispirata.

Promo