Il Presidente Loizzo Inaugurerà la mostra sul Consiglio Regionale

Cinquant’anni fa, e precisamente il 13 luglio 1970,  si teneva la prima seduta del Consiglio regionale della Puglia. Questo importante traguardo sarà illustrato con una serie di iniziative: una mostra con foto, documenti e video allestita nell’atrio del nuovo palazzo del Consiglio, un ciclo di seminari nelle scuole e nelle università della regione e la pubblicazione di un libro.     

Grazie al progetto di ricerca “Storia del Consiglio regionale della Puglia”, nell’ambito di una sinergia con la Fondazione Gramsci di Puglia, sono stati raccolti la maggior parte dei contenuti alla base della mostra che verrà inaugurata proprio nella data simbolica del 13 luglio nella nuova sede di via Gentile.

I “50 anni del Consiglio regionale della Puglia” saranno raccontati in ventidue pannelli fotografici e un video  in un percorso espositivo con le foto dell’Archivio iconografico del Consiglio regionale e articoli di periodici locali che ripercorrono le dieci legislature dagli anni Settanta a oggi.

 E’ stato pubblicato anche un catalogo della mostra, a cura di Sfera edizioni, disponibile in formato digitale scaricabile gratuitamente sul sito di Teca del Mediterraneo, la biblioteca del Consiglio regionale della Puglia.

   Tutte le iniziative per il cinquantenario del Consiglio regionale saranno inoltre contraddistinte da un logo, ideato per l’occasione, raffigurante il numero 50: il 5 blu, colore che è anche nello stemma della Regione, ricorda il mare che circonda le nostre coste, luogo di incontro e scambio con le popolazioni che si affacciano sul Mediterraneo. Il numero zero è stato segmentato, richiamando la pianta della nuova sede del Consiglio regionale della Puglia e al suo interno c’è lo stemma della Regione. Alla presentazione delle iniziative per il cinquantenario del Consiglio regionale hanno partecipato il presidente Mario Loizzo, i due vicepresidenti Giuseppe Longo e Giacomo Diego Gatta e i segretari dell’ufficio di presidenza Giuseppe Turco e Luigi Morgante.

Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente Loizzo per l’operazione culturale fatta in questa occasione e nello stesso tempo ha auspicato di uscire presto dalla crisi dovuta al post emergenza sanitaria che ha affossato l’economia.

Promo