Un militare di Bari fra i feriti a Beirut, non è grave.

Nell’ esplosione a Beirut  c’è anche un militare barese.

Si tratta di Roberto Caldarulo, caporal maggiore dell’esercito: le sue condizioni non sono gravi.  A riferircene è l’Ansa. Drammatico il bilancio,  delle deflagrazioni avvenute ieri sera si parla di oltre  100 morti e oltre 4000 feriti. Il bilancio è purtroppo destinato ad aggravarsi col passare delle ore.

Il caporal maggiore dell’Esercito fa parte del battaglione Gestione Transiti (RSOM) di Bari. Altri suoi colleghi, dopo l’accaduto sono stati in osservazione  a causa dello choc riportato.

Gli altri militari nostri connazionali stanno bene, secondo quanto fa sapere il ministero della Difesa. Lo stabile dove si trovavano i 12 militari italiani, anche se non ubicato nelle immediate vicinanze dell’esplosione, è stato danneggiato dall’onda d’urto.

Stando a una prima ricostruzione, una delle devastanti deflagrazioni sarebbe scoppiata su una nave con un carico di fuochi d’artificio provocando poi un’esplosione in un deposito chimico.

Gli ospedali della capitale, già in crisi per la pendemìa del coronavirus, sono allo stremo.

Promo