BariSeranews

Acquedotto pugliese migliora la rete fognaria a Carrassi, Picone e Madonnella: tre anni di lavori

230 Visite

ll consiglio di amministrazione di Acquedotto pugliese, tenutosi presso la sede barese,  ha approvato gare per 146,5 milioni di euro. Tra gli interventi più rilevanti: il potenziamento della rete fognaria in alcuni quartieri della città di Bari, il prolungamento della condotta sottomarina a servizio del depuratore di Bari Est e la fornitura di energia elettrica.

Sulla città di Bari, il Cda ha approvato la procedura di gara per un intervento, ad ampio respiro, dell’importo di 23,8 milioni di euro, sulla rete fognaria dei quartieri Carrassi, Picone e Madonnella. Il progetto, su impulso dell’Amministrazione comunale di Bari e in sinergia con la Regione Puglia e l’Autorità idrica pugliese, prevede la rivisitazione complessiva delle reti fognarie dei quartieri interessati, con la modifica delle dimensioni e dei percorsi di alcune dorsali della rete, comprese tra lo stesso “Picone” e i collettori “Alto” e “Matarrese”. I lavori avranno una durata di 3 anni dall’avvio del cantiere.

Sempre sulla città di Bari, è stata approvata la procedura di gara per la progettazione esecutiva e i lavori di prolungamento della condotta sottomarina, in località Torre Carnosa, a servizio del depuratore di Bari Est. La condotta sarà collocata a 30 metri di profondità e prolungata di 1,5 chilometri consentendo l’allontanamento delle acque depurate a 2,5 chilometri dalla costa.  I lavori per un importo a base d’asta di 8 milioni di euro, avranno una durata di otto mesi dall’avvio del cantiere.

Promo