Bariseranews.it – Oltre la notizia

EMPORIOAMATO_ECOMMERCE_MANCHETTE
zona franca
migorusperfast
PUGLIASERA
LUNGAVITA
logo Turbo Service_bianco 1024-01
BIRRA GARRABB _ nat bionda
fiera
Benn
Benn
Migro
taralloro
gran bontà
Alco
Premio Agorà – TOTEM_85x200_prova2-03
banner-pelati-migro-largo
banner-barisera-3
banner-SAN-NICHOLAUS-vini
banner-SAN-NICHOLAUS-e1599142133882
Banner_qui_conviene

Bari, prende forma il progetto ‘Una statua per San Nicola’: sorgerà nei pressi del porto di Bari

1.145 Visite

Un progetto ambizioso, con l’intenzione di rendere la città maggiormente  appetibile ai turisti. Il primo di una serie di lunghi passi è stato compiuto, ora non resta che proseguire: il progetto di realizzare una mega statua per San Nicola, a Bari, continua il suo percorso. La Commissione tecnica nominata dall’associazione presieduta da Anna Losurdo, coordinata da Enzo Varricchio e composta da Vincenzo Capobianco, Fabio Fatiguso, Loredana Ficarelli. Luigi Mirizzi, Alessandro Reina e Bruno Notarnicola ha infatti espresso il suo parere riguardo le dimensioni e l’ubicazione dell’opera che sorgerà nei pressi del Varco delle Vittorie del Porto di Bari, Corso Vittorio Veneto, di fronte a una sede dell’Acquedotto Pugliese , in una zona verde demaniale.

UBICAZIONE IDEALE. “La zona – afferma la Losurdo ai nostri microfoni – risponde ad una serie di requisiti soddisfacenti, dove l’impatto ambientale viene rispettato. E’ inoltre vicina all’Archivio di Stato e ad altri siti che, cosi, potrebbero diventare un polo d’attrazione importante. Lo scopo generale è quello di creare una struttura caratteristica della città ed anche dell’intera Puglia. Al netto di questa crisi, possiamo individuare in questa statua anche un simbolo di rilancio. Anche perché il culto di San Nicola è diffuso in oltre 100 paesi in tutto il mondo”. La statua, di cui verrà presentato a breve un rendering, avrà un’altezza di 70 metri complessivi, di cui 50 al netto del basamento di 20  e pianta di 25×25 metri. L’ingombro della base della statua dovrà essere pari a 20 metri, al fine di permettere l’inserimento all’interno di due ascensori e scale di sicurezza. La statua in tal modo sarebbe visibile da una distanza di circa 20 km in linea d’aria.

PROSSIMI STEP. Cosa riserverà, adesso, il futuro? “Questo – prosegue – è stato soltanto il primo step. Importante è stato anche il confronto col comitato scientifico. Poi si passerà alle caratteristiche vere e proprie della statua, da un punto di vista tecnico ma anche artistico. Il bando per la sua realizzazione sarà rivolto anche all’estero. L’opera dovrà essere rispettosa dei significati e dei messaggi stessi che il Santo trasmette”. La prossima riunione del comitato è fissata per la seconda settimana di novembre.

banner-MSF-A
banner_barisera_aranea
banner-mode-c

Promo