Bariseranews.it – Oltre la notizia

Appropriazione indebita di bombole gpl

192 Visite

Sono 8 gli indagati, residenti nelle province di Bar, Brindisi e BAT, accusati associazione per delinquere, frode nell’esercizio del commercio, vendita di prodotti industriali con segni mendaci, appropriazione indebita, ricettazione e autoriciclaggio di bombole di gpl.

Le Fiamme Gialle di Brindisi, coordinate dalla Procura della Repubblica di Brindisi, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di misura cautelare personale, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Brindisi, che ha portato 4 persone agli arresti domiciliari (uno di Bari, 2 di Corato e 1 di Fasano) e 4 all’obbligo di dimora e al sequestro di un opificio industriale a Corato.

Gli indagati prendevano le bombole, riconducibili a marchi noti a livello nazionale, le ritinteggiavano per nasconderne la reale provenienza, le riempivano, le chiudevano con suggelli di garanzia contraffatti e le rivendevano. In questo modo, ingannavano l’utente finale su origine, qualità e quantità di prodotto stoccato all’interno di ogni singola bombola.

Nel corso delle indagini, sono state sequestrate circa 1000 bombole contenenti oltre 12.000 kg di gpl, 7.000 bombole vuote di varie marche illecitamente detenute e 800 sigilli di una società nazionale operante nel settore.

Promo