Bariseranews.it – Oltre la notizia

Donati materiale scolastico e attrezzi ludico-sportivi da “Il Giardino di Lulù”

541 Visite

I baresi, quelli dal cuore generoso e dalla forte volontà di andare sempre e comunque avanti, non si fermano mai. Nemmeno i grandi dolori, quale può essere quello di perdere una figlia piuttosto che il periodo difficile che tutti stiamo vivendo per la pandemia da coronavirus. C’è sempre una luce di speranza, così come un faro da accendere per portare attenzione lì dove ce n’è più bisogno. Ed è da queste basi e con tante speranze che è nata l’associazione di promozione sociale “Il Giardino di Lulù”.

L’associazione, senza scopo di lucro, vuole perseguire finalità solidaristiche e trasformare concretamente in impegno sociale e civile il dolore di una madre che ha perso prematuramente la sua adorata figlia, a cui l’associazione è dedicata. La prima azione ufficiale atto è una donazione ai bambini in occasione del Natale. “Il Giardino di Lulù” (ilgiardinodilulu@libero.it) ha infatti donato all’istituto “Annibale Maria di Francia” di Bari – tra le sue varie attività offre servizi per l’infanzia e l’adolescenza –  materiale scolastico, alcuni tablet per la didattica a distanza, calze della befana, attrezzatura sportivo-ricreativa e gadget.

“Renderci utili per la comunità, intercettare i bisogni non solo materiali ma anche emotivi dei ragazzi,  intervenire con azioni concrete nel nome di mia figlia Ludovica, lo considero un piccolo risarcimento – ha spiegato la presidente della neonata associazione, Marigea Cirillo – È un modo per provare a lenire il dolore disumano della perdita tenendo sempre vivo il suo ricordo in chi le ha voluto bene. Siamo consapevoli che tutto ciò che facciamo e che faremo è soltanto una gocciolina nell’oceano, ma anche quella goccia ha un senso e può essere importante per qualcuno”.

L’associazione è nata circa un anno fa, dalla volontà di professionisti (psicologi, docenti, giornalisti) ma a causa delle restrizioni dovute alla pandemia in corso non è stato ancora possibile presentarla pubblicamente. Questo non ha comunque fermato l’attività dell’associazione che si è mossa da subito. La scarsa visibilità non ha impedito alla macchina della solidarietà di mettersi in moto. In tanti hanno generosamente offerto il proprio contributo che ha reso possibile una raccolta fondi per questo primo importante traguardo. Un ringraziamento particolare va alla Cooperativa Sociale L’Obiettivo S.C.R.L. di Bari, alla Figc –  Lega Nazionale Dilettanti C. R. Puglia, all’agenzia di comunicazione Laboratorio Com per essere, passo dopo passo, sempre al fianco dell’associazione, e ai tanti amici che con entusiasmo hanno condiviso e sostenuto il progetto.

Un’azione benefica, come le altre che seguiranno, avviata e portata a termine in nome di Ludovica Cristallo, prematuramente scomparsa nel febbraio 2019. Una figlia, una cugina, un’amica ed una studentessa straordinaria tanto da meritare, così come scritto nelle motivazioni, per “Capacità eccezionali, esempio di impegno e determinazione” il diploma alla memoria con la votazione di 100/100 e lode dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Scientifica. Ludovica, Ludo per gli amici, aveva 18 anni e frequentava l’ultimo anno dell’indirizzo di accoglienza turistica all’Istituto “Perotti” di Bari, con una media del dieci. La sua vita strappata da un tragico destino ora continuerà come modello di altruismo verso chi più ha bisogno.

Promo