Bariseranews.it – Oltre la notizia

Natale, pasti caldi e kit emergenza freddo: il piano per le feste dell’assessorato al Welfare

242 Visite

Pasti in favore di persone in condizioni di estrema povertà e senza dimora, in occasione delle prossime festività natalizie. L’assessorato al Welfare del Comune di Bari ha reso noto il calendario relativo alla distribuzione delle vivande, resa possibile dalla donazione messa in atto da alcune realtà imprenditoriali e professionali del circondario, come lo studio legale Russo Frattasi, Interforniture Modugno, l’Ar costruzioni Riviello Angelo ed il Lucas coffee and restaurant di Modugno. 

Presso il centro diurno comunale Area 51, tra le 12 e le 14 del giorno della Vigilia, saranno somministrati 500 pasti caldi, in confezioni monoporzione. Medesima iniziativa avrà luogo, anche nei giorni di Natale e Santo Stefano. In tali circostanze, però, i pasti distribuiti saranno 400. La distribuzione avverrà tra gli utenti del centro, così come tra gli ospiti delle strutture di accoglienza notturna comunali.  La sera della Vigilia, inoltre, saranno distribuiti 200 piatti caldi ai senza fissa dimora, e l’associazione InContra provvederà, dalle 20 alle 21, alla contestuale consegna di panettoni e doni.

Per il 25 dicembre si mobiliterà anche la Comunità di S. Egidio, che alle 12.30 distribuirà un centinaio di pasti, con altrettanti regali agli utenti.  Durante le feste, la Protezione civile, grazie anche al servizio di pronto intervento sociale, fornirà kit alimentari a domicilio agli anziani soli positivi al Covid. Attive anche le mense cittadine della Caritas diocesana.

Il 24 ed il 26 dicembre saranno la parrocchia di Santa Chiara, a Bari vecchia, e quella del Santissimo Rosario, a Carbonara, a mettere a disposizione dei cittadini indigenti il box lunch, mentre alla cena si provvederà alla distribuzione del cibo presso il Villaggio del Fanciullo. Il 25, invece, il pasto serale verrà fornito dalla struttura delle suore missionarie della Carità, all’estramurale Capruzzi, che hanno in programma di garantire tale servizio anche per il pranzo del giorno seguente. 

Soddisfazione per l’impegno del mondo del volontariato cittadino è stata espressa dall’assessore Francesca Bottalico: “Non possiamo organizzare eventi conviviali, in un momento di emergenza come questo. Perciò i pasti offerti saranno da asporto. Ringrazio come sempre la rete cittadina del welfare, la Caritas, gli operatori sociali, le unità di strada ed i donatori che ci consentiranno di regalare un pasto caldo ed un sorriso anche in questo Natale così difficile. In queste ore stiamo raggiungendo anche tutte le famiglie e le persone fragili, con beni di prima necessità utili ad affrontare l’emergenza freddo. ”

Il 23 dicembre l’unità di strada comunale “Care for people” procederà alla distribuzione di 400 kit per affrontare le rigide temperature invernali, a favore degli homeless. Questi equipaggiamenti, disponibili per uomo/donna/bambino, contengono 3 paia di calze invernali, guanti, scaldacollo, maglia termica, maglione, scarpe, un giubbotto ed un borsone.  Per i senza fissa dimora, previsti anche un sacco a pelo e delle barrette energetiche.

Promo