Bariseranews.it – Oltre la notizia

La riflessione quotidiana di Monsignor Francesco Savino

143 Visite

CAFFÈ SPIRITUALE
VENERDÌ, 25 DICEMBRE 2020
NATALE DEL SIGNORE (MESSA DEL GIORNO)
– SOLENNITÀ
====☕️====

—–•••—–

« Un bambino è nato per noi,
ci è stato dato un figlio.
Sulle sue spalle è il potere
e il suo nome sarà: Consigliere mirabile. » (Is 9,5)

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

VANGELO
Il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi.
✠ Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 1,1-18)
In principio era il Verbo,
e il Verbo era presso Dio
e il Verbo era Dio.
Egli era, in principio, presso Dio:
tutto è stato fatto per mezzo di lui
e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste.
In lui era la vita
e la vita era la luce degli uomini;
la luce splende nelle tenebre
e le tenebre non l’hanno vinta.
Venne un uomo mandato da Dio:
il suo nome era Giovanni.
Egli venne come testimone
per dare testimonianza alla luce,
perché tutti credessero per mezzo di lui.
Non era lui la luce,
ma doveva dare testimonianza alla luce.
Veniva nel mondo la luce vera,
quella che illumina ogni uomo.
Era nel mondo
e il mondo è stato fatto per mezzo di lui;
eppure il mondo non lo ha riconosciuto.
Venne fra i suoi,
e i suoi non lo hanno accolto.
A quanti però lo hanno accolto
ha dato potere di diventare figli di Dio:
a quelli che credono nel suo nome,
i quali, non da sangue
né da volere di carne
né da volere di uomo,
ma da Dio sono stati generati.
E il Verbo si fece carne
e venne ad abitare in mezzo a noi;
e noi abbiamo contemplato la sua gloria,
gloria come del Figlio unigenito
che viene dal Padre,
pieno di grazia e di verità.
Giovanni gli dà testimonianza e proclama:
«Era di lui che io dissi:
Colui che viene dopo di me
è avanti a me,
perché era prima di me».
Dalla sua pienezza
noi tutti abbiamo ricevuto:
grazia su grazia.
Perché la Legge fu data per mezzo di Mosè,
la grazia e la verità vennero per mezzo di Gesù Cristo.
Dio, nessuno lo ha mai visto:
il Figlio unigenito, che è Dio
ed è nel seno del Padre,
è lui che lo ha rivelato.

MEDITAZIONE
Sant’Amedeo di Losanna [(1108-1159)
monaco cistercense, poi vescovo],
Omelia mariale IV, SC 72

Il Figlio di Dio ha visitato il figlio di Adamo

Con ammirabile condiscendenza ed amore sorprendente ed incredibile Dio è disceso in un corpo e, preso carne, ha visitato i figli di Adamo. (…)
Il Figlio di Dio perciò è diventato Figlio dell’uomo, tanto che nell’unità della persona era sia Dio che uomo: Dio generato nella sostanza dal Padre prima di tutti i secoli, e uomo nato dalla sostanza di sua madre nel corso dei secoli. E’ venuto, gigante dalla doppia natura, per cantare con parole melodiose e accenti armoniosissimi sulla cetra del nostro corpo, per produrre suoni dolcissimi sullo strumento della nostra carne, per far risuonare come una musica di ineffabile armonia per far raddrizzare le pietre, scuotere gli alberi, domare le bestie selvagge e condurre in alto la gente liberata dalla carne. Infatti, con la dolcezza di questa ammirabile musica, ha suscitato da pietre figli di Abramo, alberi nelle foreste, cioè i cuori dei pagani, e li ha messi in movimento verso la fede. Le bestie feroci anche, cioè le passioni selvagge e la rude barbarie, le ha ricondotte a buone abitudini; ed alcuni uomini fra gli altri, li ha portati al rango di dei.
E’ a buon diritto dunque (…) che risuonino canti fino alle estremità della terra.

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE
O Dio, che in modo mirabile
ci hai creati a tua immagine,
e in modo più mirabile ci hai rinnovati e redenti,
fa’ che possiamo condividere la vita divina del tuo Figlio,
che oggi ha voluto assumere la nostra natura umana. Egli è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

**************
«Un giorno santo è spuntato per noi:
venite tutti ad adorare il Signore;
oggi una splendida luce è scesa sulla terra.»
In Cristo Gesù, nostra Speranza, vero Dio e vero uomo, Santo Natale.
+ don Francesco

Promo